Tremalzo Bike: dentro la corsa

Addentriamoci nel tracciato che caratterizzerà la sfida al mito del Passo Tremalzo. Scopriamo le insidie nascoste lungo i 51 chilometri che da Vesio di Tremosine vi porteranno a scalare salite epiche per oltre 2300mt di dislivello mettendovi a diretto confronto con i grandi campioni della mountain bike mondiale. 

Image

7 settembre 2018, Tremosine sul Garda (Bs) - Che non si tratta della solita gara di mountain bike lo si era già capito. La Tremalzo Bike Scott 2018 non ha il chilometraggio di una marathon, ma è solo una questione di numeri. La sfida, quella al Passo Tremalzo, è una delle più vere ed epiche mai affrontate, una di quelle scalate che hanno fatto la storia dell'off-road italiano fin dagli anni '90 dando vita al mito del Tremalzo. Un mito che ha resistito nel corso degli anni. Fino ad oggi!

La Tremalzo Bike Scott si racconta con i numeri: 51 chilometri per 2300 metri di dislivello che racchiudono tutta l'essenza dell'avventura che sta alle origini della mountain bike. Un percorso mitico perchè ricalca le strade che hanno visto transitare la storia in prima persona, costruite in tempo di guerra ed opera permanente in grado di raccontarci dal vivo, oggi come allora, ciò che è stato. Un tracciato che esige rispetto. Un tracciato che merita rispetto e per questo non deve affatto essere sottovalutato.

Il profilo altimetrico, apparentemente semplice, potrebbe trarre in inganno portando a sottovalutare quella che è la vera natura della gara, le caratteristiche del territorio in cui si snoda. 51km complessivi caratterizzati da ben 28 chilometri di salita, 22.2 chilometri di discesa e solo 800 metri di pianura possono sembrare numeri del tutto irrilevanti, ma forse le pendenze che in salita arrivano a sfiorare il 35% ed in discesa toccano il 40% possono catturare meglio l'attenzione dando un'idea più concreta sulle reali insidie nascoste.

Nessuna particolare modifica al tracciato rispetto l'edizione 2017, con il luogo di partenza ed arrivo che ancora verrà allestito in Loc. Pertica. Da qui gli atleti prenderanno il via per affrontare una prima passerella nel centro storico di Vesio di Tremosine prima di ripassare sotto il portale di partenza dove verrà dato lo start ufficiale.

Saranno 18 i chilometri di ascesa che conducono fino ai 1800 metri di Pso Tremalzo. I primi 9km sono caratterizzati da un fondo compatto e veloce dove i suggestivi passaggi attraverso le vecchie gallerie ricavate nella roccia, ad altezza uomo, faranno da cornice alle fatiche degli atleti. Qualche tratto utile a prendere fiato lo si trova poco prima di giungere al bivio di Pso. Nota da dove avranno inizio i restanti 7km che conducono al GPM, i più impegnativi e difficili a causa del fondo dissestato e selvaggio. Strada larga, ampi tornanti che s'inerpicano a sbalzo sul fianco della montagna, dove ci vuole tecnica per scegliere la traiettoria migliore, potenza e controllo per non disperdere energie preziose.

Qualche riferimento? Per meglio interpretare grafici e planimetrie tenete in considerazione i tempi fatti registrare dal campione ceco Kristian Hynek, vincitore dell'ultima edizione della Tremalzo Bike, in grado di transitare da Pso. Nota in 40' e 30" e scollinare al GPM del Tremalzo in 1h e 10' dove ad attendere i bikers ci sarà l'emozionante attraversamento della storica galleria realizzata nel 1915 dai militari del Regno d'Italia per contrastare l'Impero Austro-Ungarico, snodo cardine di confine ed un opera che ancora oggi resta uno dei fulcri che permette di attraversare il territorio delle Alpi del Garda.

Da quiI la veloce discesa riporterà i bikers a Tremosine, sfiorando l'affascinante "Cascata del Pisù", tra veloci tratti su lastricato ed adrenaliniche staccate da dover tirare al limite, tornante dopo tornante. L'attraversamento del caratteristico borgo di Voiandes verrà caratterizzato da una colorata e rumorosa novità. Qui verrà posta la seconda zona di assistenza (la prima è confermata a Pso. Nota) per portare gli atleti e le frenetiche operazioni di assistenza e rifornimento a stretto contatto con il calore del pubblico e degli abitanti del paese.

Poi la temuta ascesa cronometrata al Mte. Zenone con la speciale classifica vinta nel 2017 sempre da Hynek che ha fermato il cronometro sul tempo di 29' e 08". Una salita impegnativa e difficile da affrontare, intensa seppur breve. Forse la più decisiva in chiave del risultato finale, dove le forze iniziano a venir meno e dove tutto può accadere . I passaggi nel bosco e la strada che cala drasticamente di pendenza saranno i segnali incofondibili che il traguardo è ormai vicino. Si deve però restare lucidi ancora per qualche istante, giusto il tempo di affrontare con il massimo dell'attenzione la lunga, ripida e velocissima discesa che riconduce al centro storico di Vesio di Tremosine.

La Tremalzo Bike Scott si presenta così, senza mezzi termini, come una lunga ed emozionante sfida. Una sfida che non accetta compromessi. Una sfida da vivere e rispettare, dal primo all'ultimo metro.

Già aperta la raccolta delle adesioni per la quale ricordiamo costi e scadenze (clicca qui):
€ 30,00 sino al 2/10/2018
€ 40,00 dal 3/10/2018 al 05/10/2018
€ 50,00 in data evento.

Tutte le informazioni ad oggi disponibili le potete già trovare consultando il sito web ufficiale  che ogni giorno verrà costantemente aggiornato con novità importanti e tutte le ultime news relative al programma.

 

Free Joomla! template by L.THEME