Matteo Milanesi e Sabrina De Marchi vincono il percorso lungo della granfondo santangiolina. 1100 gli iscritti e 900 i partenti in una giornata fredda, ma assolata. Rapaccioli e Bonfanti si aggiudicano la mediofondo, mentre Beretta e Marelli dominano il corto. La torinese Rodman Azimut Squadra Corse vince tra le società. La brianzola Makako Team si aggiudica la Bicicletta d'oro.

La vittoria di Milanesi alla Granfondo Sant'Angelo Lodigiano (ph Play Full)

La vittoria di Milanesi alla Granfondo Sant'Angelo Lodigiano (ph Play Full)

25 marzo 2018, Sant'Angelo Lodigiano (Lo) – Una domenica di festa quella che ha caratterizzato la nona edizione della Granfondo di Sant'Angelo, che alle 9.30 di domenica 25 marzo ha dato il via a oltre 900 dei 1100 ciclisti iscritti alla manifestazione.

Una giornata dall'aria pungente, ma con un cielo terso, che però ha obbligato i più a partire con un abbigliamento non propriamente primaverile.

La corsa parte abbastanza in sordina e servono dieci chilometri per vedere evadere la prima fuga di giornata. A dare fuoco alle polveri è Federico Brevi a cui si accoda Emiliano Campoli. I due proseguono di comune accordo sino al primo bivio dei percorsi, dove Campoli svolta per il percorso cortoBrevi continua a condurre la gara sino al secondo bivio, dove opta per il percorso di mediofondo.

Sul percorso lungo si formano due gruppetti: il battistrada di cinque elementi e gli inseguitori di sette. Da questo si stacca il ligure Fabio Oliveri che riesce a rientrare, a Montalbo, sul gruppo di testa.

Nessuna azione fino ai -5 dove iniziano gli scatti nel tentativo di portare avanti una azione da finisseur. E sull'ultima curva che il piacentino Matteo Milanesi allunga quel tanto che basta per passare sotto lo striscione d'arrivo a braccia alzate. Alle sue spalle è ormai volata, regolata dal compagno Mirko Bruschi, ai danni di Alessandro Poli.

Tra le donne non c'è gara, con la cavalcata solitaria della novarese Sabrina De Marchi, che precede di parecchi minuti la svizzera Ylenia Polti e la lodigiana Claudia Salvi.

Sul percorso medio, il gruppo degli inseguitori ha poi la meglio su Brevi, che da solo non riesce a portare avanti la sua cavalcata. La gara termina in volata tra Giorgio Rapaccioli e Davide Ripamonti, che giungono al traguardo nell'ordine, una manciata di secondi prima di Christian Martinelli.

Anche in questo caso la corsa rosa non ha storia, con il dominio della milanese Monica Bonfanti, che precede all'arrivo Francesca Zucca e Angela Legnacci.

Termina in volata anche il percorso più corto, con la vittoria di Alessandro Beretta che, con un allungo, precede Danilo Besagni e Mirko Manzini.

La classifica femminile è appannaggio di Oriana Maria Marelli, che dal gradino più alto del podio guarda Marinella Bergomi e Mara Manfredi.

Tre le premiazioni destinate alle società, il premio per il maggior numero di iscritti, è andato alla torinese Rodman Azimut Squadra Corse, che ha primeggiato anche nella classifica per chilometri pedalati, davanti alla Makako Team e alla Orsi Bike.

E' stato anche il momento dell'assegnazione della Bicicletta d'Oro, il particolare trofeo triennale, che viene consegnato alla società che nei tre anni porta più partecipanti alla granfondo. La preziosa opera di arte orafa è andata alla Makako Team.

«Alla fine è andato tutto bene – dichiara Vittorio Ferrante, a capo dell'organizzazione santangiolina – Poche le cadute, di cui la più seria è stata causata dalla negligenza di un ciclista, che ha causato una brutta caduta».

«Il meteo ci ha aiutato con una bella giornata – continua Ferrante - , sebbene le prime ore della mattina hanno registrato temperature prossime allo zero. Le troppe concomitanze di manifestazioni, anche nuove, ci hanno limitato un po' la partecipazione alla quale eravamo abituati, ma siamo comunque contenti del buon prodotto che offriamo ai nostri partecipanti»

Immancabili i ringraziamenti di rito: «Un ringraziamento va a tutta l'amministrazione di Sant'Angelo Lodigiano, che è stata anche presente in forze durante la cerimonia di premiazione. Ma un grazie va anche a tutti i Comuni attraversati, ai vari gruppi di Volontari e alle forze dell'ordine che ci hanno coadiuvati nella gestione della sicurezza»

Buona la partecipazione della Ciclostorica a cui hanno preso parte una ventina di ciclostorici, che hanno percorso un tracciato a loro riservato.

L'appuntamento con il Pedale Santangiolino OgTM e la ASD Sant'Angelo Edilferramenta è fissato per domenica 3 giugno con la Granfondo del Penice.


 

Tutti i dettagli sulla Granfondo di Sant'Angelo sono disponibili sul sito della manifestazionehttp://asdsantangelo.blogspot.it/p/8.html

CLASSIFICHE

GRANFONDO MASCHILE

1. Matteo Milanesi (Gs Team Perini Bike);4:22:29

2. Mirko Bruschi (Asd Team Perini Bike);4:22:29

3. Alessandro Poli (Team Trapletti - La Pace);4:22:32

4. Andrea Castelletti (Team Marville);4:22:32

5. Romolo Gentile (Asd Pedale Elettrico);4:22:33

6. Fabio Oliveri (Bicistore Cycling Team);4:25:01

7. Daniele Bruschi (Asd Pedale Arquatese);4:25:01

8. Simone Piazza (Rodman Azimut Squadra Corse);4:25:01

9. Andrea Natali (Rodman Azimut Squadra Corse);4:25:01

10. Flavio Lanconelli (As Team Forli');4:25:03


 

GRANFONDO FEMMINILE

1. Sabrina De Marchi (A.S.D. Team Bike Tartaggia);4:53:41

2. Ylenia Polti (Asd Mtbike Team);5:23:27

3. Claudia Salvi (Asd Beautiful Lodi);5:27:19

4. Lara Rossi (Team Quality Bicycle Vam Race);5:30:29

5. Annalisa Pocaterra (Asd Gs Cicloamatori Stradella);6:29:15

6. Giuliana Galli (Pro Patria Arc Busto Arsizio);6:29:21

7. Rachel Nunzia Maria Rabissoni (Pro Patria Milano S.R.L.);


 

MEDIOFONDO MASCHILE

1. Giorgio Rapaccioli (Asd Ciclismo Pavia);3:10:46

2. Davide Ripamonti (Team Isolmant-Specialized);3:10:47

3. Christian Martinelli (Alta Valtellina Bike Asd);3:10:58

4. Federico Brevi (Alta Valtellina Bike Asd);3:11:05

5. Roberto Ciceri (Team 2 Ruote Giussano Asd);3:11:08

6. Claudio Ippolito Magri (Team Isolmant-Specialized);3:11:09

7. Andrea Orsi (Asd La Orsi Bike);3:11:09

8. Francesco Vitrani (Asd Polisportiva Besanese);3:11:09

9. Andrea Romuali (Bicistore Cycling Team);3:11:11

10. Giorgio Sassella (A.S.D. Grosio Ciclismo);3:11:11


 

MEDIOFONDO FEMMINILE

1. Monica Bonfanti (Rodman Azimut Squadra Corse);3:24:13

2. Francesca Zucca (Cicli Coldani);3:40:15

3. Angela Legnazzi (Asnaghi Asd);3:48:34

4. Roberta Anselmi (Asd Pedale Arquatese);3:54:29

5. Meri Piazzi (Gianluca Faenza Team);3:57:42

6. Chiara Corno (Cral Banca Popolare Di Sondrio);3:57:46

7. Raffaella Genesi (Asd La Orsi Bike);3:57:48

8. Chiara Siboldi (Asd Barcella Giuliano);4:11:01

9. Debora Fustinoni (Asd Pedale Veloce Agoal);4:11:48

10. Barbara Marazzi (Asd Vivo);4:18:56


 

CORTO MASCHILE

1. Alessandro Beretta (Petroli Firenze -Maserati-Hoppla');1:58:10

2. Danilo Besagni (Asd Pedale Arquatese);1:58:18

3. Mirko Manzini (Ssd Team Stocchetti);1:58:19

4. Simone Villa (Team Rcr);1:58:20

5. Alessandro Maserati (Petroli Firenze -Maserati-Hoppla');1:58:21

6. Francesco Moruzzi (Asd Pedale Arquatese);1:58:21

7. Massimiliano Frusconi (Team Marville);1:58:21

8. Salvatore Alongi (Asd Team Raschiani);1:58:22

9. Samuele Merli (Asd Pedale Arquatese);1:58:23

10. Luca Todeschini (Gs Cicli Piazzalunga);1:58:23


 

CORTO FEMMINILE

1. Oriana Maria Marelli (Scv Squadra Corse Valtellina);2:09:44

2. Marinella Bergomi (Asd Team Perini Bike);2:14:23

3. Mara Manfredi (Vivo A.S.);2:19:30

4. Giulia Caccetta (Asd Pedale Arquatese);2:19:35

5. Simona Stan (Sant'Angelo Edilferramenta);2:19:38

6. Federica Manenti (Sant'Angelo Edilferramenta);2:21:47

7. Federica Schianchi (Pro Patria Milano S.R.L.);2:24:21

8. Federica Camagni (Pro Patria Milano S.R.L.);2:24:24

9. Clarissa Viciguerra (Lugagnano Off Road);2:25:21

10. Paola Polledri (Asd Pedale Arquatese);2:25:21

Classifiche complete sul sito ENDU.net

Anche quest'anno la manifestazione in programma domenica 24 giugno nella splendida Urbino (Pu) prevederà delle ricchissime premiazioni finali sia individuali sia di società.  

Premi di grande valore alla Granfondo Straducale

23 marzo 2018, Urbino (Pu) – Saranno ricchissime, come da tradizione, le premiazioni della Granfondo Straducale, la cui quindicesima edizione si terrà domenica 24 giugno nella splendida Urbino.

Al termine della manifestazione, infatti, gli organizzatori consegneranno oltre 120 premi.

Prima della partenza sarà assegnato il premio "Raniero Giannotti" per il fair play, offerto dall’Aido di Urbino e realizzato dal maestro Ermes Ottaviani.

Ai primi tre assoluti del percorso lungo e del percorso corto, sia uomini sia donne, andranno i trofei di Luca Polidori, che realizzerà anche il premio "Bibi Pazzaglia" per il trionfatore del GPM del Monte Nerone.

Verranno premiate anche le prime 10 società più numerose e i tre atleti provenienti da più lontano.

Per le categorie verrà applicato il regolamento del Campionato nazionale granfondo Acsi, che prevede premi tecnici e in natura per i primi cinque:

Junior: anni 19-29 (1989 - 1999)
Senior: 1 anni 30-34 (1984 - 1988)
Senior: 2 anni 35-39 (1979 - 1983)
Veterani 1: anni 40-44 (1974 - 1978)
Veterani 2: anni 45-49 (1969 - 1973)
Gentleman 1: anni 50-54 (1964 - 1968)
Gentleman 2: anni 55-59 (1959 - 1963)
Supergentleman A: anni 60-64 (1954 - 1958)
Supergentleman B: anni 65-75 (1943 - 1953) solo percorso corto
Woman 1: anni 19-39 (1978 - 1999)
Woman 2: anni 40-75 (1942 - 1978)

Senza dimenticare le premiazioni delle prime 30 società previste per la cicloturistica (clicca qui per i dettagli), che farà parte del calendario del "Pedalare tra mare e collina", circuito provinciale dell'Acsi. 

Quote d'iscrizione per la manifestazione agonistica (CLICCA QUI
- 30 euro fino al 30 aprile
- 35 euro fino al 17 giugno 
- 40 euro sino al 23 giugno

Quote d'iscrizione per la cicloturistica (CLICCA QUI
- 12 euro + 3 euro per il pranzo.

Weekend omaggio e prodotti alimentari marchigiani sono i premi previsti alla granfondo che il 22 aprile sarà organizzata a Filottrano (An) in ricordo di Michele Scarponi. Sino al 31 marzo iscrizioni a 35 euro, con diritto al numero personalizzato. Per tutti i partecipanti, invece, ci sarà la maglia ufficiale dell'Astana. Chiusura a quota 2000. 

Il 22 aprile si pedalerà nel ricordo di Michele Scarponi (ph Luca Bettini/BettiniPhoto©2014 BettiniPhoto)

22 marzo 2018, Filottrano (An) – Belle premiazioni alla Granfondo Michele Scarponi - Strade imbrecciate, che sarà organizzata il 22 aprile a Filottrano per ricordare il grande campione marchigiano a un anno esatto dalla sua scomparsa. 

I primi assoluti, uomini e donne di entrambi i tracciati, saranno omaggiati con un ricordo di Filottrano e un weekend offerto dal Villaggio Acquaparco Verde Azzurro di Cingoli (Mc).

Venendo alle categorie, i primi cinque di ognuna saranno premiati con prodotti tipici marchigiani, così come le prime 15 società più numerose

La manifestazione offrirà due tracciati (uno di 130 chilometri e un altro di 90 chilometri), che si snoderanno tra le province di Ancona e Macerata e che presenteranno dei tratti di strade bianche. I ciclisti avranno la fortuna di ripercorrere le strade della Castelraimondo-Filottrano, tappa della recente Tirreno-Adriatico, che è stata molto apprezzata per l'organizzazione, le coreografie e la sicurezza, il tutto curato dallo stesso gruppo di società che sta allestendo la granfondo. 

Ecco le quote per le iscrizioni (CLICCA QUI), che chiuderanno al raggiungimento di 2000 partecipanti:
- 35 euro sino al 31 marzo
- 40 euro dal 1° aprile alle ore 19 del 21 aprile
- Non sarà possibile iscriversi la mattina del 22 aprile

Si ricorda che gli iscritti entro il 31 marzo avranno diritto al dorsale personalizzato, mentre tutti i partecipanti riceveranno la maglia ufficiale dell'Astana, griffata con il logo della granfondo e realizzata dalla Giordana.

Ulteriori dettagli sul sito ufficiale della granfondo. Si ricorda anche la pagina Facebook.

                                                                                                                                           

Sarà una splendida maglia tecnica il gadget della Granfondo Tre Laghi.

La maglia tecnica omaggiata agli iscritti alla Granfondo Giro dei Tre Laghi

La maglia tecnica omaggiata agli iscritti alla Granfondo Giro dei Tre Laghi

22 marzo 2018, Odolo (Bs) – Sarà una bella t-shirt tecnica il gadget che verrà omaggiato i partecipanti la Granfondo dei Tre Laghi del prossimo 22 aprile.

Un omaggio di pregio che già da solo vale quasi il costo dell'iscrizione. La t-shirt, altamente traspirante, può essere utilizzata sia come capo intimo, che fine a se stessa, grazie anche alla splendida colorazione verde fluo, che la rende veramente piacevole.

Il gadget si potrà ritirare sabato 21 aprile dalle 15.00 alle 18.00 e domenica dalle 7.00 presso il parco Rinascita a Odolo (Bs).

Si ricorda che le iscrizioni alla Granfondo Giro dei Tre Laghi sono aperte e che per avere maggiori informazioni e novità sull'evento, è disponibile il sito ufficiale della manifestazione.

Il Giro dei Tre Laghi è anche su Facebook.

Pacco gara definito con prodotti del territorio. Partenza alle ore 9.30 del 25 marzo dal campo sportivo adiacente il Cupolone in Sant'Angelo Lodigiano. Iscrizioni aperte sabato e domenica in loco.

Il ricco pacco gara che verrà consegnato ai partecipanti alla Granfondo di Sant'Angelo Lodigiano

Il ricco pacco gara che verrà consegnato ai partecipanti alla Granfondo di Sant'Angelo Lodigiano

22 marzo 2018, Sant'Angelo Lodigiano (Lo) – Mancano ormai poche ore alla messa in pista della 9a edizione della Granfondo Sant'Angelo Lodigiano, che andrà in scena domenica 25 marzo nella cittadina lombarda.

Una manifestazione che già da tempo riscuote un ottimo successo di partecipanti, grazie ai suoi servizi e alla bellezza delle colline dell'Oltrepò Pavese, che caratterizzano i percorsi.

E' stato definito il contenuto del pacco gara che verrà consegnato ai partecipanti e che conterrà un pacco di riso, formaggio padano, sgrassante WD40, integratori Named e manicotti Agressive.

Immancabili le docce, così come il servizio custodito per le bici, di cui si consiglia spassionatamente l'utilizzo, al fine di evitare spiacevoli inconvenienti legati ai furti in auto.

La tracciatura capillare del percorso e la stesura del personale, garantiranno la sicurezza sui percorsi, al fine di fare sentire il partecipante sempre coccolato e mai abbandonato a se stesso.

La gara prenderà il via domenica mattina alle ore 9.30 dalla pista di atletica adiacente il Cupolone, la struttura polivalente di Sant'Angelo Lodigiano, storicamente sede della manifestazione.

Molte richieste sono giunte circa la condizione del manto stradale, da sempre il tallone d'Achille di questa manifestazione.

L'organizzazione si è impegnata nell'ultimo triennio, con particolare attenzione, proprio su questo punto cercando di anno in anno le strade in migliori condizioni, specie in discesa. Per questo motivo rispetto alla precedente edizione è stato pertanto cambiato il percorso dopo l'attraversamento del fiume Po e nella prima fase collinare.

Vanno ringraziate in particolare le amministrazioni comunali di San Zenone Po, Stradella, Montù Beccaria, Zenevredo, Ruino, Castel San Giovanni e San Damiano al Colle per la fattiva collaborazione.

Resta un tratto di strada ammalorato nei primi chilometri di pianura, più precisamente tra Corteolona e Spessa Po. Si tratta di una grande arteria dove le nevicate e le piogge delle ultime settimane unite al traffico di mezzi pesanti hanno fatto saltare le pezze esistenti e dove l'organizzazione non può intervenire direttamente. Era stata individuata un'alternativa che avrebbe consentito di evitare il tratto peggiore di circa un chilometro, purtroppo il diniego da parte di una delle amministrazioni comunalicoinvolte in questo tratto di deviazione, ha fatto sfumare quest'opzione.

Viceversa, l'amministrazione provinciale richiamata nuovamente ai suoi doveri è finalmente intervenuta, anche se occorre comunque prestare attenzione in questo tratto.

L'organizzazione, grazie alla collaborazione di ben 24 motostaffette provvederà a segnalare i punti più critici e quindi ad incanalare il gruppo sulla parte della carreggiata in migliori condizioni.

La segreteria operativa sarà disponibile per le attività pregara, quali le nuove iscrizioni, la consegna dei numeri di gara e dei pacchi gadget, dalle ore 14 alle ore 19.00 di sabato 24 marzo e dalle ore 7.00 alle ore 9.00 di domenica 25 marzo.

Nella giornate di sabato e domenica sarà possibile sottoscrivere alla quota di 30 euro l'iscrizione alle granfondo del Penice e di Casteggio,

Le iscrizioni sono aperte online fino al 22 marzo, per poi riprendere presso la segreteria di gara sabato 24 e domenica 25 marzo con sovrapprezzo.

Si ricorda inoltre che il 22 marzo scade anche la possibilità di potersi iscrivere cumulativamente alla combinata che comprende anche la Granfondo del Penice e la Granfondo di Casteggio.

Tutte le informazioni sulla combinata sono disponibili in questa pagina

Tutti i dettagli sulla Granfondo di Sant'Angelo sono disponibili sul sito della manifestazione

 

Free Joomla! template by L.THEME