Anche quest’anno gli organizzatori della granfondo – “Omaggio ai Magnifici 7” – hanno curato con attenzione ogni minimo dettaglio a partire dalla logistica: la partenza della gara è a soli cinque minuti dall’aeroporto.

La partenza della Gimondi Bianchi 2018 (Credits Matteo Zanga)

17 gennaio 2019, Bergamo - Dedicata ai “giganti”, quelli del Grande Slam. Ma alla portata di tutti. Sia dal punto di vista tecnico, con percorsi ad hoc per ogni tipo di esigenza e preparazione, sia sotto l'aspetto logistico. Per chi arriverà a Bergamo in aereo, in automobile o in treno, per chi dovrà parcheggiare e per chi cerca una soluzione per pernottare, la GF Gimondi Bianchi "Omaggio ai Magnifici 7" (5 maggio, 2019) si conferma infatti un evento assolutamente "friendly”. 

Ci vogliono cinque minuti, infatti, per raggiungere il centro di Bergamo la partenza della granfondo dall’aeroporto internazionale “Caravaggio” di Orio al Serio, terzo scalo italiano per numero volume di traffico: sono oltre 45 milioni i passeggeri che ogni anno transitano dal sistema aeroportuale milanese (Bergamo, Malpensa, Linate). Lo scalo bergamasco è dedicato a voli di compagnie aeree a basso costo, ed è il primo in Italia per numero di passeggeri di voli "low cost": economico, dunque, oltre che comodo. L'aeroporto è collegato alla città da un efficace servizio di bus navetta.

Chi arriva in auto, dovrà imboccare l'uscita Bergamo sull'Autostrada A4 Milano-Venezia. Agevole raggiungere la Città dei Mille anche per quanti prediligono la soluzione bus: ce ne sono da Milano LampugnanoCadorna e Piazza Castello, destinazione Bergamo Stazione Autolinee, gestite da Autostradale e Nord Est Trasporti (trasporti nella Provincia di Bergamo: http://bergamotrasporti.it; trasporti nella Regione Lombardia: www.muoversi.regione.lombardia.it).

Gli organizzatori di GM Sport hanno studiato un unico parcheggio per gli autoveicoli in località Monterosso, dal Rondò delle Valli sulla destra della tangenziale, a circa 800 metri dalla linea di partenza. I camper potranno parcheggiare in un'apposita area in Via Corridoni 123 – Bergamo (1 km dal Via), i pullmanlungo il lato est delle tribune dello stadio Atleti Azzurri d'Italia.

Per chi ha intenzione di pernottare a Bergamo in occasione della 23a Granfondo Internazionale Felice Gimondi Bianchi, il comitato organizzatore si avvale della partnership del Gruppo Roncalli Viaggi per garantire a tutti i partecipanti soluzioni ad hoc che soddisfano ogni esigenza.

La 23a Granfondo internazionale Gimondi Bianchi, dedicata ai sette "magnifici" atleti capaci di completare il Grande Slam vincendo almeno una volta in carriera Giro d’Italia, Tour de France e Vuelta a Espana, si svolgerà sui tre classici percorsi “corto”, “medio” e “lungo”, rispettivamente di 89,4 km, 128,8 km, 162,1 km, disegnati personalmente da Felice Gimondi.

Come iscriversi alla Granfondo Gimondi-Bianchi 2019
Tutti gli appassionati potranno iscriversi alla 23a edizione della Granfondo Gimondi Bianchi compilando l’apposito form online sul sito ufficiale della manifestazione www.felicegimondi.it, oppure presso gli uffici organizzativi di G.M.S. in Via G. Da Campione, 24/c – 24124 Bergamo (tel. +39 035.211721 – fax + 39 035.4227971).

Appuntamento ad Aprica il 23 giugno sulle strade della tappa regina del Giro d’Italia 2019.

17 gennaio 2018, Sondrio - Damiano Cunego sarà testimonial della Granfondo Internazionale Gavia e Mortirolo. L’ex corridore ha deciso di legare la propria immagine alle gran fondo organizzate dal GS Alpi, e sarà presente non solo nelle principali gare del 2019 ma anche nelle prossime stagioni. Per la Granfondo Gavia e Mortirolo - Damiano Cunego è quindi prevista una tre giorni di grande festa insieme all’ex corridore di Cerro Veronese, che inizierà venerdì 21 giugno e che si chiuderà il 23 giugno con la gara. Tutti gli amatori che prenderanno parte a questa corsa, che è una delle gran fondo più suggestive d’Italia, potranno pedalare insieme all’ex corridore.

Cunego, vincitore del mondiale Juniores a Verona nel 1999, nella propria carriera ha difeso i colori di Saeco, Lampre e Nippo-Vini Fantini, e ha ottenuto delle vittorie molto importanti, su tutte il Giro d’Italia del 2004, quando era ancora un giovane professionista, ha vinto per tre volte il Giro di Lombardia e un’edizione della classica olandese Amstel Gold Race.

Il nome di Damiano Cunego resterà sempre legato al Giro d’Italia, e per questo motivo la sua presenza arricchisce ancora di più la Granfondo Internazionale Gavia e Mortirolo. La gara organizzata dal Gs Alpi ricalca per il 90% la 16/a tappa della corsa rosa 2019, che si disputerà da Lovere a Ponte di Legno, nella quale ci saranno da affrontare sia il Passo del Gavia che il Mortirolo dal versante più duro, quello da Mazzo di Valtellina. Nell’occasione, Cunego pedalerà in gruppo insieme a tutti gli amatori.

 

Il Gs Alpi manterrà la partenza e l’arrivo nel quartier generale di Aprica, ma subito dopo la partenza i corridori entreranno nell’abitato di Edolo, e da qui in poi pedaleranno sulle stesse strade che verranno affrontate dai campioni del Giro d’Italia. Saranno tre i tracciati a disposizione dei partecipanti, da scegliere in base al proprio grado di allenamento. Tra i passi da affriontare,m oltre al Gavia e al Mortirolo, vi è anche il Santa Cristina.

Tutti i tracciati e i moduli di iscrizione per la Granfondo Internazionale Gavia e Mortirolo - Damiano Cunego sono disponibili su www.granfondogaviaemortirolo.it

Ospite d'eccezione Claudio Chiappucci alla Gran Fondo Città di Loano del prossimo 10 febbraio.

Chiappucci vince la tappa di Sestriere

Chiappucci vince la tappa di Sestriere

16 gennaio 2019, Loano (Sv) – Un volto noto del mondo granfondistico. Non lesina certo la propria presenza, così come la sua disponibilità per scattare fotografie o per rilasciare autografi. Pedalatore incallito, ama godersi il percorso con tutti i partecipanti.

Il ciclista varesino, professionista dal dal 1985 al 1998, vanta un palmarés assolutamente invidiabile. Nel suo medagliere si possono contare una Milano-Sanremo, due Giri del Piemonte, tre tappe al Tour de France e una al Giro d'Italia.

Indimenticabile la sua vittoria al Tour nella tappa di Sestriere del 18 luglio 1992, dove vinse dopo 200 chilometri di fuga. Un Tour che chiuse al secondo posto dietro a Indurain.

El Diablo, soprannome coniato dai colombiani per Claudio Chiappucci, calzante con la tipologia del corridore, sarà presente come ospite d'onore alla Granfondo Città di Loano del prossimo 10 febbraio.

El Diablo pedalerà con i partecipanti nella pancia del gruppo e sarà disponibile, come sempre, a raccontare le sue tante avventure. Non mancherà certo nella cerimonia di premiazione con la sua ormai ben nota simpatia.

Tutte le informazioni e i dettagli sulla manifestazione sono disponibili sul sito ufficiale 

Il “Piccolo Principe” sarà ospite della gara di apertura della stagione amatoriale in Italia.

17 gennaio 2019, Savona - Damiano Cunego sarà ospite d’eccezione alla Granfondo Internazionale Laigueglia, la gara che segna l’avvio della stagione amatoriale in Italia. Al classico appuntamento di fine inverno, che si terrà il 24 febbraio 2019, sarà quindi presente uno dei corridori che ha scritto la storia del ciclismo nazionale ed internazionale, con il suo trionfo al Giro d’Italia 2004, la sua vittoria all’Amstel Gold Race e i tre trionfi al Giro di Lombardia.

La Granfondo Internazionale Laigueglia sarà anche la gara di apertura dei circuiti Inbici Top Challenge, Alè Challenge, gran Trofeo GS Alpi e Formula Bici. Per la 21esima edizione della gara ligure, verrà proposto un percorso di 113 chilometri con un dislivello complessivo di 1883 metri. Colla Micheri sarà l’ultima salita di un tracciato che non presenta una vera e propria pianura, come avviene normalmente nella geografia del territorio ligure, e che sarà quindi una bellissima sfida da affrontare contro sé stessi. L’occasione di pedalare con un grande campione come Damiano Cunego renderà ancora più indimenticabile la propria presenza a questa gara. Le iscrizioni alla Granfondo Internazionale Laigueglia sono già aperte, e fino al 19 gennaio è possibile aderire alla quota agevolata di 40 euro.

E’ possibile collegarsi al sito www.granfondolaigueglia.it e cliccare alla voce “iscrizioni” per non mancare alla prima sfida della stagione.

La competizione ciclistica camerte nel cuore dei monti Sibillini è fissata per il prossimo 14 luglio.

16 gennaio 2019, Camerino - Si sono appena aperte le iscrizioni all'undicesima edizione della Granfondo Terre dei Varano, che ogni anno porta nel territorio dei Monti Sibillini, nelle Marche, migliaia di appassionati delle due ruote. Istituita dalla ASD Avis Frecce Azzurre di Camerino, dal 2008 la competizione racconta un territorio affascinante che, a partire dalla città ducale, abbraccia buona parte del Parco Nazionale dei Sibillini. La manifestazione propone ogni anno percorsi presidiati e sicuri per i ciclisti da gustare con gli occhi e da vivere in sella tra curve, dislivelli e traguardi da raggiungere.

Fissata per domenica 14 luglio, la Granfondo Terre dei Varano offre anche quest’anno un doppio percorso che si adatta alla preparazione del ciclista e alle sue necessità. Il mediofondo che si snoda per 115 chilometri e la Granfondo, che serpeggia tra monti e pianure per ben 150 chilometri.

È possibile iscriversi su Kronoservice, approfittando del mese di gennaio per godere delle tariffe agevolate. Prezzi convenienti sempre per il primo mese dell’anno anche per gli alloggi presso il Campus universitario, situati proprio nei pressi della partenza e dell’arrivo e prenotabili comodamente sul sito della manifestazione.

Asfalto e vegetazione rigogliosa e incontaminata, gara e turismo, sport e benessere, la Granfondo Terre dei Varano mescola storia e futuro, proponendo anche quest’anno una manifestazione capace di promuovere il territorio e renderlo attrattivo per i ciclisti e le loro famiglie.

In palio oltre 130 premi disponibili: dai primi cinque di ogni categoria (nove categorie maschili e due femminili) di ogni percorso (mediofondo e granfondo), alle prime 10 società con maggior numero di partecipanti. Dal primo arrivato alla Granfondo insignito del Trofeo Francesco Gentili al primo sul podio per la mediofondo, cui verrà conferito il Trofeo Alberto Pennesi, passando per il primo classificato della cronoscalata Sarnano-Sassotetto del Percorso Lungo cui verrà assegnato il Trofeo Dario Drago.

Per maggiori informazioni visitare il sito www.terredeivarano.it, chiamare il 3463257875 oppure scrivere aQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Free Joomla! template by L.THEME