Sino al 31 gennaio iscrizioni a 44 euro, mentre dal 1° febbraio saranno disponibili 1000 dorsali a 49 euro. Invece la quota rimarrà di 34 euro per coloro che soggiorneranno in uno degli hotel convenzionati. Appuntamento il 15, il 16 e il 17 maggio a Cattolica (Rn) e Gabicce Mare (Pu) con la manifestazione che è entrata nel Prestigio della rivista Cicloturismo come prova alternativa alla Nove Colli.

Il nuovo visual della Granfondo Squali - Trek

30 gennaio 2020, Cattolica (Rn) – Sino al 31 gennaio iscrizioni a 44 euro per la Granfondo Squali - Trek, che sarà prova del Prestigio della rivista Cicloturismo quale alternativa alla Nove Colli.

Dal 1° febbraio, invece, saranno disponibili 1000 dorsali a 49 euro (clicca qui per iscriverti), mentre per chi pernotterà in uno degli hotel convenzionati la quota d’adesione sarà di 34 euro (clicca qui). Le iscrizioni chiuderanno al raggiungimento di quota 3000 partecipanti.

Tre giorni di sport, mare, divertimento, ottimo cibo ed eventi per ciclisti e accompagnatori. Tutto questo e molto altro ancora sarà l’evento del 15, del 16 e del 17 maggio a Cattolica e Gabicce Mare.

Costanti aggiornamenti sia sul sito internet che sulla pagina Facebook ufficiali.

Fino alla mezzanotte del 2 febbraio iscrizioni a 30 euro per la granfondo in programma domenica 1° marzo nella “città dorica”.

Si avvicina il cambio quota (ph P.A. Communication)

29 gennaio 2020, Ancona - Sino alla mezzanotte del 2 febbraio sarà possibile iscriversi con appena 30 euro alla Granfondo Città di Ancona, in programma domenica 1° marzo.

Dal 3 febbraio al 23 febbraio, invece, ci si potrà iscrivere con 35 euro e poi con 40 euro dal 24 febbraio al 28 febbraio. Tutto questo online. Sabato 29 febbraio dalle ore 15 alle 19, invece, ci si potrà iscrivere in loco presso la segreteria con quota di 45 euro.

Due i tracciati, che anche quest'anno presenteranno un alto livello di sicurezza sia come manto stradale sia come copertura degli incroci: uno di 125 e un altro di 84 chilometriScopri i percorsi cliccando qui.

La logistica pre e post gara, la partenza e l’arrivo saranno presso il PalaRossini, sito nella zona dello stadio del Conero, una location comoda e con tutti i servizi a portata di mano. 

Ulteriori dettagli sul sito dell’evento. Si ricorda anche la pagina Facebook ufficiale.

Il tracciato non viene snaturato, ma sarà leggermente più impegnativo nel finale, per aggiungere ulteriore pepe a una gara già esigente.

26 gennaio 2020 - A meno di un mese dalla Granfondo Internazionale Laigueglia Lapierre, il comitato organizzatore della gara ha reso ufficiale il tracciato 2020, che si mantiene in linea con la tradizione del passato anche se ha subìto dei piccoli puntellamenti che lo rendono ancora più esigente rispetto al recente passato. Si tratta di un tracciato che è lungo 120 chilometri con 1780 metri di dislivello. 

La partenza sarà data alle ore 9. Il gruppo, dopo la partenza da Laigueglia, affronterà i primi 10 km lungo il mare prima di svoltare nell’entroterra ligure. Da Cisano sul Neva si comincia a salire, lentamente ma costantemente. Dopo la discesa, i corridori affronteranno la salita del Testico, resa più dura da un lungo tratto in falsopiano. 

Questa salita sarà molto importante nell’economia di chi punta a fare un buon piazzamento, perché dalla vetta mancano solo 20 chilometri al traguardo. Dopo la discesa, i corridori affronteranno Colla Micheri, tradizionale sede di arrivo della Granfondo Laigueglia Lapierre: una salita vera, con punti molto impegnativi, dalla cui vetta sarà possibile ammirare un meraviglioso scorcio sul mare. 

Come di consueto, Laigueglia ospiterà non solo la partenza della gara, il villaggio e le operazioni preliminari della vigilia, ma anche tutto il dopo corsa, con il pasta party, le docce, il parco chiuso per parcheggiare le bici con un lucchetto in una zona sorvegliata a vista, e le premiazioni conclusive. 

Ricordiamo a tutti che sarà possibile partecipare alla Granfondo Internazionale Laigueglia Lapierre anche a bordo di una e-bike: un’opportunità in più per non mancare, al fine di poter godere dei paesaggi della Liguria anche per chi è meno allenato. La partecipazione è aperta alle e-bike di qualsiasi tipo.

Sul sito ufficiale è possibile studiare nel dettaglio il percorso della gara. 

Foto tratta da www.rivierasport.it

26 gennaio 2020 - Il 2020 sarà un anno importante per l’Uc Sanremo e per gli appassionati di ciclismo. Il prossimo 7 giugno è infatti in programma la 50^ edizione della Granfondo Milano - Sanremo. Un anniversario quindi importante che va a celebrare una delle più longeve manifestazioni di questo tipo.

La Granfondo è inscindibilmente legata all’UC Sanremo, da sempre sua organizzatrice, fondata pochi mesi prima della prima edizione. A Dicembre sono stati infatti festeggiati i 50 anni della società, nata nel 1969, con una serata speciale che ha visto la presenza anche dei professionisti Davide Formolo (Campione Italiano in carica) e Oliviero Troìa. Due ciclisti molto legati all’UC Sanremo, lo scorso anno infatti Formolo aveva partecipato alla Granfondo Milano-Sanremo, con la grande emozione degli appassionati che avevano condiviso con lui parte del percorso, mentre Troìa aveva presenziato alla cerimonia di premiazione della Sanremo-Sanremo.

Alla festa per il 50° anniversario della società erano presenti anche molto soci storici ed uno dei fondatori, Giovanni Viale (85 anni), che ha ricordato alcuni aneddoti relativi all’inizio di questa bellissima avventura sportiva. Nell’occasione è stata anche presentata una maglietta celebrativa di questi 50 anni della società che, parallelamente all’organizzazione delle Granfondo, prosegue nella sua attività agonistica. Dopo essersi occupata in passato del settore giovanile, oggi infatti è impegnata con la partecipazione dei propri tesserati in gare amatoriali, sia in Italia sia all’stero, con importanti risultati e titoli di categoria.

Il primo appuntamento che vedrà l’Uc Sanremo impegnata in qualità di organizzatrice sarà per domenica 22 marzo con la 7^ edizione della Granfondo Sanremo-Sanremo “la Classicissima” che, come da tradizione, si svolgerà il giorno dopo la gara dei professionisti. Una manifestazione che quindi permetterà agli appassionati di ciclismo, molti dei quali prolungheranno appositamente la propria permanenza a Sanremo, di misurarsi su un percorso che ricalcherà gli ultimi Km teatro poche ore prima delle battaglie dei grandi Campioni del ciclismo mondiale. Info su www.classicissima.it

A giugno poi grande attesa per la 50° Granfondo Milano-Sanremo (www.milano-sanremo.org) per una vera festa dello sport che ogni anno richiama centinaia di cicloamatori da tutto il mondo con benefici anche a livello turistico.

Una reinterpretazione in chiave moderna di immagini che raccontano le estati degli anni ’60 sulla riviera romagnola e marchigiana: da queste linee guida nasce il visual della Granfondo Squali Trek edizione 2020. Attraverso questo nuovo concept grafico, la manifestazione ciclistica, che si sviluppa tra i comuni di Cattolica e Gabicce Mare, conferma la sua vocazione originale: un evento caratterizzato dalla passione vibrante per il ciclismo, senza dimenticare la grande ospitalità familiare che la contraddistingue e rende unica.

Image

26 gennaio 2020, Cattolica (Rn) - Una terra che è uno scrigno prezioso, un patrimonio da custodire gelosamente dal quale è possibile ritrovare le radici di costumi e tradizioni che contraddistinguono il vissuto culturale nazionale italiano. La riviera tra la Romagna e le Marche è stata un terreno di sviluppo del turismo moderno fatto di accoglienza e divertimento. Ed è proprio dalla volontà di rappresentare questo binomio che la Granfondo Squali Trek presenta il nuovo visual della sesta edizione della gara di Cattolica e Gabicce Mare.

«Il nuovo progetto di creatività della Granfondo Squali Trek nasce dalla volontà di far rivivere, con uno stile grafico in chiave moderna, l’atmosfera retrò delle estati in riviera – afferma Davide Brambillaamministratore delegato di Trek Italia – Insieme al Velo Club Cattolica e a Cicloteam 2001 Gabicce Mare vogliamo realizzare una manifestazione che porti al centro dell’attenzione la passione per la bicicletta, ma che sia anche un evento da vivere insieme alle proprie famiglie e amici, proprio come quelle estati indimenticabili». 

I toni sfocati di una fotografia sbiadita, i profumi e i sapori accesi di un chiosco in riva all’Adriatico, il calore del sole che brucia la spiaggia punteggiata dagli ombrelloni e le verdi colline dell’entroterra che si tuffano tra le onde del mare.

Calore, ricordi e accoglienza: ci si sente a casa
Questa terra è la meta simbolo della vacanza italiana, una tradizione nata nel dopo-guerra e rafforzatasi negli anni ’60 del secolo scorso per ritrovare il sapore di serenità e allegria trascorrendo in famiglia, e in compagnia, le torride estati.
La memoria di quegli anni, oggi, si riflette nell’attenzione verso gli ospiti, nella capacità di creare un’atmosfera sempre coinvolgente facendo dimenticare, durante la ‘villeggiatura’ come la si chiamava un tempo, gli aspetti caotici della quotidianità vissuta in città. Il confine tra Romagna e Marche è un libro che va letto per scoprirne, una volta di più, l’importanza del contenuto.

Le radici nel territorio per una gara che guarda al futuro
Un capitolo speciale di questo libro racconta della passione e della tradizione di questa terra per il ciclismo. La Granfondo Squali Trek è una corsa dalla giovane storia ma dalla forte identità: gli organizzatori, infatti, l’hanno disegnata affinché possa es
sere un’esperienza a dimensione famigliare che accoglie, uomini, donne e bambini. Le 45 strutture alberghiere partner dell'evento, l’Acquario di Cattolica, il litorale sabbioso e lo scenografico arrivo a Gabicce Monte, da cui è possibile assaporare e ascoltare i sapori e i suoni dell’Adriatico, invitano tutti a godersi tre giorni, dal 15 al 17 maggio, all’insegna del divertimento e della passione per la bicicletta.

«La nostra terra è da sempre una fucina di campioni del ciclismo. – afferma Filippo Magnanicoordinatore della Granfondo Squali Trek – e la passione che ribolle e, soprattutto, gli scenari che dall'Adriatico si estendono sulle colline sono il biglietto da visita che abbiamo voluto rappresentare in questo nuovo visual».

La creatività è a firma di Andrea Piomboni, grafico pubblicitario milanese che ha voluto raccogliere questa sfida proponendo un “poster” dalle atmosfere retrò e con elementi archetipici come la spiaggia sullo sfondo costellata di ordinati ombrelloni, le colline dell’entroterra e la presenza di una coppia di ciclisti a simboleggiare l’ampio respiro della manifestazione.

 

Free Joomla! template by L.THEME