Granfondo Laigueglia: percorso aperto anche alle e-bike

Sarà possibile partecipare con qualsiasi tipo di bici a pedalata assistita, ma non interferiranno con la classifica.

(ph Stefano Spalletta)

Non solo biciclette tradizionali: la Granfondo Internazionale Laigueglia Lapierre sarà aperta anche alle e-bike, le biciclette a pedalata assistita, di qualsiasi tipologia. L’idea nasce per permettere davvero a tutti di poter partecipare a un evento unico, che da tanti anni è capace di richiamare l’attenzione dei cicloamatori non solo italiani, ma anche provenienti dall’estero. 

La Granfondo Internazionale Laigueglia Lapierre si svolgerà il 23 marzo 2020 e avrà una lunghezza complessiva di 118 km. Tutti i titolari di biciclette a pedalata assistita possono partecipare alla gara, ma la loro prova non sarà competitiva, in quanto dopo il traguardo verrà solo esposto un elenco iscritti in ordine alfabetico con i tempi di percorrenza. Coloro che parteciperanno in e-bike avranno un colore di pettorale diverso dagli altri e la loro presenza non influirà sulla classifica finale di chi svolgerà la gara con bici tradizionali. 

Per ragioni di sicurezza, tutti i ciclisti che pedaleranno in e-bike avranno il chip sul proprio mezzo, in quanto, in caso di problematiche di qualsiasi genere, il comitato organizzatore può intervenire e garantire i soccorsi. 

Su un tracciato come quello della Granfondo Laigueglia Lapierre, costellato da salite e discese continue, sarà molto importante gestire la carica della batteria della propria bici a pedalata assistita. Per studiare più da vicino il percorso e per iscriversi è possibile visitare il sito https://www.granfondolaigueglia.it 

 

 

Free Joomla! template by L.THEME