Va a Andrea Castelletti la vittoria della 2a Granfondo di Casteggio. Sabrina De Marchi domina tra le donne. Leonardo Viglione e Monica Cuel firmano la mediofondo. La società torinese Rodman Azimut Squadra Corse sugli scudi nella classifica dei team.

L'arrivo in volata della Granfondo di CasteggIo (ph Roberto Cerutti)

L'arrivo in volata della Granfondo di CasteggIo (ph Roberto Cerutti)

23 settembre 2018, Casteggio (Pv) – Con poco più di 800 iscritti e circa 700 partenti, domenica 23 settembre, Casteggio si è riempita delle divise policrome dei partecipanti alla seconda edizione della Granfondo di Casteggio.

Sono le ore 9.30 quando il folto plotone prende il via per affrontare uno dei due percorsi messi a disposizione dall'organizzazione ben curata dall'ASD Sant'Angelo Edilferramenta, diretta da Vittorio Ferrante.

Starter d'eccezione l'assessore Milena Guerci che, allo sventolare della bandiera a scacchi, dà ufficialmente il via.

Due i percorsi quindi, tracciati sulle colline dell'Oltrepò Pavese: il granfondo da 136 chilometri per 2470 metri di dislivello e il mediofondo da 91 chilometri per 1510 metri di dislivello.

Una volata al fulmicotone per i quattro fuggitivi, che vede Andrea Castelletti sfogare tutta l'energia in possesso e mettere le ruote davanti a Piero LorenziniGuido Paolo Dracone e Andrea Ghislanzoni. Una vittoria inaspettata per Castelletti, come lui stesso afferma, che mette il suo primo oro nel palmarès.

Si dovranno attendere oltre due minuti e mezzo per vedere arrivare gli inseguitori.

Tra le donne, la vittoria del percorso di granfondo va alla novarese Sabrina De Marchi, che domina letteralmente la gara rosa. Dietro di lei giungono Gloria Gandini e Barbara Ramorino.

Stesso epilogo allo sprint per il percorso di mediofondo, che vede il monregalese Leonardo Viglionemettere le ruote davanti ad Andrea Menini e Carlo Capitelli.

E' la milanese Monica Cuel a battere in volata Georgina Makhandi. Poco più arretrata Daniela Di Prima, che si aggiudica la medaglia di bronzo.

Tra le società, dominio incontrastato della torinese Rodman Azimut Squadra Corse, che si aggiudica tanto la classifica per numero di iscritti, quando quella per chilometri percorsi.


Termina con l'ottimo pranzo e le ricche premiazioni questa seconda edizione, che mette le basi per la terza edizione del 2019.

CLASSIFICA MASCHILE GRANFONDO

1. Andrea Castelletti (Team Marville); 3:55:31

2. Piero Lorenzini (Gianluca Faenza Team); 3:55:31

3. Guido Paolo Dracone (Scott Team Granfondo); 3:55:52

4. Andrea Ghislanzoni (Team Trapletti - La Pace); 3:55:54

5. Emanuele Motta (Dt Bianchi); 3:58:00

6. Federico Pozzetto (Asd Cicli Copparo); 3:58:54

7. Luca Chiesa (Scott Team Granfondo); 3:58:55

8. Paolo Castelnovo (Asd Team Mp Filtri); 3:58:55

9. Niki Giussani (Team Marville); 3:58:55

10. Michele Rezzani (Team Bike Tartaggia); 3:59:31


 

CLASSIFICA FEMMINILE GRANFONDO

1. Sabrina De Marchi (A.S.D. Team Bike Tartaggia); 4:41:03

2. Gloria Gandini (Polisportiva Circolo Dozza A.S.D.); 5:03:16

3. Barbara Ramorino (Bicistore Cycling Team ); 5:06:27

4. Barbara Pistone (); 5:07:03

5. Cinzia Maraldi (A.S.D. Cral Petrolchimico); 5:15:14


 

CLASSIFICA MASCHILE MEDIOFONDO

1. Leonardo Viglione (Team Mp Filtri); 2:33:05

2. Andrea Menini (Pedale Godiaschese); 2:33:06

3. Carlo Capitelli (Autoberetta V.C. Pontenure); 2:33:06

4. Massimo Tavano (Asd Bebikers); 2:33:07

5. Gilles Tagliapietra (Rodman Azimut Squadra Corse); 2:33:07

6. Andrea Orsi (Asd La Orsi Bike); 2:33:08

7. Andrea Romuali (Bicistore Cycling Team ); 2:33:09

8. Michael Raggio (Rodman Azimut Squadra Corse); 2:33:10

9. Fabrizio Barzaghi (Team Quality Bicycle Vam Race); 2:33:12

10. Cristian Roda (Team Passion Faentina); 2:33:36


 

CLASSIFICA FEMMINILE MEDIOFONDO

1. Monica Cuel (Asnaghi Asd); 2:56:58

2. Georgina Makhandi (Bicistore Cycling Team ); 2:57:01

3. Daniela Di Prima (Velo Club Valsesia); 2:59:08

4. Francesca De Sanctis (Bicistore Cycling Team); 3:04:42

5. Valentina Zuco (Asd Gio' N'Dent); 3:04:42


 

CLASSIFICA SOCIETA' PER KM PERCORSI

  1. Rodman Azimut Squadra Corse

  2. ASD Jolly Europrestige

  3. La Orsi Bike


 

CLASSIFICA SOCIETA' PER ISCRITTI

  1. Rodman Azimut Squadra Corse

  2. Jolly Europrestige

  3. La Orsi Bike


Classifiche complete sul sito di ENDU

Tutte le informazioni e i dettagli sono disponibili sul sito della manifestazione.

In attesa di concludere in grande stile domenica 23 settembre la stagione 2018 del Circuito che premia la Passione con l’ultima prova in calendario, la Bike Division Peschiera del Garda, parte a spron battuto la campagna abbonamenti 2019 con tantissime novita’ e offerte davvero imperdibili. Sarà possibile abbonarsi proprio in occasione dell’ultima tappa dello Zero Wind Show presso la segreteria della manifestazione, così da assicurarsi tutti i benefit riservati agli iscritti al circuito.

Di seguito si elencano in dettaglio le ghiotte opportunità dedicate a tutti coloro che le sapranno cogliere al volo, aderendo al Circuito Zero Wind Show 2019 che con le sue fulgide 9 Meraviglie sta già riscuotendo un successo inatteso.

- Quota partecipazione oltre il 40 % di sconto sulle quote singole delle manifestazioni;

- 10 Dorsali Charity 300 euro/cad che includono l’abbonamento completo con diritto alla griglia di merito per tutti gli eventi in programma

- 10 Dorsali Security 250euro/cad che includono l’abbonamento completo con possibilità di sostituire l’abbonato fino ad un massimo di 5 prove durante la stagione . (Il cambio deve essere effettuato tramite mezzo email 22 giorni pre-evento).

Solo il circuito Zero Wind Show, a fronte di un abbonamento, consente di risparmiare il 20% sulla tessera Acsi Ciclismo : 28 euro Tessera agonistica base anno 2019 Acsi Ciclismo (http://ciclismo.acsi.it/assicurazioni) Abbonandosi ad almeno 6 prove del Circuito, è possibile acquistare la tessera annuale a 28 euro al posto di 35 euro! .Per validare la tessera dovrà essere inviato il certificato medico agonistico per attività ciclismo. Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sulla pagina ufficiale facebook e sul sito www. zerowindshow.com.Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CALENDARIO 2019

24 MARZO – GRANFONDO DEL PO – FERRARA

7 APRILE – GRANFONDO COLNAGO – DESENZANO DEL GARDA

28 APRILE – GRANFONDO DIECI COLLI – BOLOGNA

12 MAGGIO – GRANFONDO SQUALI – CATTOLICA

26 MAGGIO – GRANFONDO LIOTTO – VICENZA

9 GIUGNO – GRANFONDO CAPITANO – BAGNO DI ROMAGNA

23 GIUGNO- GRANFONDO GAVIA E MORTIROLO

30 GIUGNO – GRANFONDO MARCIALONGA – PREDAZZO

22 SETTEMBRE – GRANFONDO BIKE DIVISION – PESCHIERA DEL GARDA 

Splendide località saranno toccate dalla cicloturistica in programma domenica 7 ottobre a San Benedetto del Tronto (Ap). Pronte le convenzioni alberghiere.

Splendide località lungo i percorsi della Fondo senza Tempo (ph Play Full)

18 settembre 2018, San Benedetto del Tronto (Ap) – Oltre allo stupendo scenario di San Benedetto del Tronto e della Riviera delle Palme, la Fondo senza Tempo - Pedalata del Santo, manifestazione cicloturistica in programma domenica 7 ottobre, porterà a pedalare in un territorio ricco di fascino e di borghi stupendi.

In tre di questi i ciclisti troveranno dei gustosi ristori. Si tratta di Ripatransone, Montedinove e Offida.

Ripatransone, situata su un alto colle a breve distanza dall’Adriatico, è fra i centri più antichi della provincia di Ascoli Piceno. Città d'arte con numerose strutture museali, spicca per la produzione di olio e di vino. È detta Belvedere del Piceno per lo stupendo panorama che offre.

Montedinove, che fa parte dell’associazione “Borghi autentici d’Italia”, sorge su un colle tra le valli dell'Aso e del Tesino, alle pendici del Monte Ascensione. Il suo centro storico conserva i resti delle alte mura medievali e si dipana attraverso strette viuzze acciottolate.

Offida, che fa parte dei “Borghi più belli d’Italia, è posto su uno sperone roccioso tra le valli del Tesino e del Tronto. E’ noto per i suoi vini DOC e DOCG e per il merletto al tombolo, a cui è dedicato un museo. Il cuore del borgo è Piazza del Popolo, dall’insolita forma triangolare.

La manifestazione del 7 ottobre sarà organizzata a San Benedetto del Tronto dall'Asd Bicigustando in collaborazione con l'Amministrazione comunale di San Benedetto del Tronto.

La partenza avverrà alla francese dalle ore 8 alle ore 9 da piazza Giorgini, dove sarà posto anche l'arrivo. Al termine saranno premiate le prime dieci società per numero di iscritti si terranno anche le premiazioni del Marche Marathon.

Le quote per iscriversi saranno di 13 euro sino al 5 ottobre e di 15 euro in loco il 6 ottobre dalle ore 14.30 alle ore 19.30 e il 7 ottobre dalle ore 7 alle ore 9 presso l’Hotel Garden. Per le società con più di 10 iscritti la quota sarà di 13 euro a persona. Per le società con più di 10 iscritti la quota sarà di 13 euro a persona.

Pronte le convenzioni alberghiere, che prevedono il pernottamento gratuito per una persona, purché porti con sé un accompagnatore pagante.

Per ulteriori informazioni visitare il sito internet ufficiale.

Manca un mese alla granfondo che sarà organizzata a Narni Scalo e che offrirà un percorso agonistico, nervoso ma adatto al finale di stagione, e uno cicloturistico.  

Manca un mese alla Granfondo Terre di Narnia (ph Play Full)

20 settembre 2018, Narni (Tr) Affascinanti e adatti al finale di stagione. Si presentano così i due percorsi della 5ª Granfondo Terre di Narnia del 21 ottobre a Narni Scalo, località all’ombra dell’affascinante Narni.

Due, appunto, i tracciati disegnati dall’organizzazione: uno agonistico di 95,7 chilometri e uno cicloturistico di 55,2 chilometri.

Partenza da Narni Scalo in via Tuderte, dove i partecipanti transiteranno nuovamente dopo aver fatto un primo giro di 14,5 chilometri percorrendo strada delle Campore, strada la Selva, SS3 Flaminia e località Tre Ponti.

Un breve tratto di 4,5 chilometri porterà poi gli atleti ai piedi della prima salita di giornata, quella di Sangemini: 5100 metri con un dislivello pari a 170 metri. In località Quadrelletto, intorno al 22 chilometri, ci sarà il primo ristoro idrico.

Giunti in cima si scenderà in direzione Terni. Percorrendo poi strada di Vallemicero, strada della Marattana, via Flagello, via Sabbione, strada delle Campore e strada di Marrano si giungerà in località Ponte Aia, dove avrà inizio la seconda salita di giornata, quella di Narni. Con i suoi 7000 metri e un dislivello di 358 metri è l’ascesa più lunga della gara e darà modo ai partecipanti di ammirare l’antica città di Narni e le bellissime montagne verdi che la circondano.

Arrivati alla cima di Madonna Scoperta (dove ci sarà il secondo ristoro), al bivio si andrà in direzione Calvi dell’Umbria, soprannominata la città dei presepi per i tanti “murales” che si possono ammirare nelle facciate delle case. Qui gli atleti troveranno continui sali e scendi per circa 20 chilometri, dove potranno ammirare bellissimi borghi, immersi tra silenziosi boschi e distese collinari.

Al chilometro 76.7  sarà la volta di affrontare i 5300 metri della salita di Otricoli, antico borgo famoso per la sua zona archeologica di età romana.

Al termine della salita, nelle vicinanze di Gualdo di Narni (dove ci sarà il terzo ristoro), i corridori proseguiranno lungo un tratto di sali e scendi prima di giungere in località Ponte Sanguinaro, dove avrà inizio la discesa di Taizzano, che proietterà verso l’arrivo di Narni Scalo, posto in via Tuderte.

Il percorso cicloturistico, partendo da Narni Scalo, si dirigerà direttamente verso Narni e il resto del tracciato sarà quello dell’agonistico.

La granfondo sarà ultima prova del Salice Bike Challenge e prova di Campionato nazionale mediofondo per i tesserati Aics. Inoltre sarà palcoscenico delle premiazioni finali del Circuito dei due Mari.

Quote per iscriversi:

Amatori uomini e donne: 25 euro sino al 7 ottobre, 30 euro dall’8 alle ore 12.30 del 19 ottobre e infine 35 euro in loco il 20 ottobre dalle ore 15 alle ore 19 e domenica 21 ottobre dalle ore 7 alle ore 9.

Ciclosportivi, cicloturisti e partenti alla francese: 20 euro sino alle ore 12.30 del 19 ottobre e poi 25 euro in loco il 20 ottobre dalle ore 15 alle ore 19 e domenica 21 ottobre dalle ore 7 alle ore 9.

Atleti diversamente abili: quota fissa di 15 euro inviando la licenza di atleta disabile.

Ulteriori dettagli sul sito ufficiale.

 

Lieve modifica al percorso della seconda edizione della Granfondo di Casteggio del 23 settembre, che aumenterà il già alto livello di sicurezza della manifestazione in programma a Casteggio (Pv). 

Mancano una manciata di giorni alla Granfondo di Casteggio (ph Play Full)

18 settembre 2018, Casteggio (Pv) – Arrivano novità importanti per tutti coloro che domenica 23 settembre decideranno di prendere parte alla Granfondo di Casteggio.

Dopo gli ultimi sopralluoghi effettuati dagli organizzatori, è stato deciso di introdurre una variazione sul tracciato, che non altera chilometri e dislivello, ma accresce il già alto livello di sicurezza del percorso. Questa la modifica: si salirà a Fortunago da Sant'Eusebio, sfruttando un manto stradale recentemente risistemato.

Si ricorda che le iscrizioni online si chiuderanno alla mezzanotte di giovedì, per poi riaprire sabato e domenica in loco (clicca qui).

Tutte le informazioni e i dettagli sono disponibili sul sito della manifestazione.

 

Pagina 1 di 35

 

Free Joomla! template by L.THEME