Notizie 
sabato 19 ottobre 2019
Granfondo Randonneč Cicloturismo Appunti di viaggio Rubriche
 
Inserito il 04 aprile 2016 alle 15:04:00 da ale.ferrarotti. IT - Dal Mondo - Letto: (1581)

Tuscany Gravel Road Race - Radicondoli - Siena - Italia by 100Miglia Asd

È ufficiale, la BMC-Switzerland, la bici di Cadel Evans, quella con cui vinse la memorabile tappa del Giro d’Italia 2010 con arrivo a Montalcino, sarà partner tecnico della prima Gravel Road Race della Toscana, organizzata dalla 100Miglia ASD a Radicondoli (Siena) il prossimo 19 Giugno 2016.

( Comunicato Stampa Press Office 100 Miglia )

4 Aprile 2016 - Gli sterrati di Radicondoli e le sue strade asfaltate con bassissimo indice di traffico, terreno da sempre delle più spettacolari prove speciali dei Rally automobilistici più blasonati, come il Sanremo, non potevano che essere anche il perfetto palcoscenico per la prima Gravel Road Race della Toscana.

Il fenomeno “Gravel”, breccia per gli Americani, è nato in California da pochi anni, nella stessa area dove nacque la MTB nei primi anni ’80 quando, un piccolo gruppo di giovanotti, tra cui Gary Fisher, Charlie Kelly e Tom Ritchey, ebbero l’intuizione giusta che ha rivoluzionato e rilanciato nel mondo l’uso della bicicletta.

Le Gravel Bikes, per dirla in maniera volutamente riduttiva, sono una via di mezzo tra le bici da strada e le MTB, con geometrie da bici storica. Dalle bici da strada prendono la silhouette, il manubrio e la dimensione delle ruote, dalla MTB il disegno dei battistrada e buona parte della componentistica, dalle bici storiche le geometrie, la guidabilità e quindi il confort.

Sono per questo quanto di meglio possa esistere per pedalare, a lungo, sulle strade secondarie delle Terre di Siena.
 
Venerdì 17 e sabato 18 Giugno, sarà possibile effettuare test- drive e mettere a punto la bici da utilizzare Domenica 19 Giugno nella Tuscany Gravel Road Race di Radicondoli, in Provincia di Siena!

 
Presto altre notizie sul sito e sulla nostra pagina Facebook


Letto : 1582 | Torna indietro

TI E' PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI SU FACEBOOK!!!