Articoli 
lunedě 11 novembre 2019
Granfondo Randonneč Cicloturismo Appunti di viaggio Rubriche
News dalle aziende Ultime news   
Inserito il 22 settembre 2013 alle 16:05:26 da gazario. - Letto: (2404)

Expobici parte 2: restiamo in gruppo

La scelta del gruppo è sempre uno dei passi più delicati nel progetto della propria bici. I tre contruttori principali (Campagnolo, Shimano e Sram) permettono di effettuare scelte molto differenti in termini di materiali, cambi elettronici, freni idraulici e a disco. Le discussioni tra chi presenta la cambiata più efficace e chi invece ha le migliori prestazioni in frenata terranno banco a lungo nelle discussioni degli appassionati nei prossimi mesi.

 

 

(A cura di Gianandrea Azario)

CAMPAGNOLO
Nello stand è possibile provare i cambi EPS, che presentano la grossa novità della batteria interna. Questa nuova batteria può essere fissata o sul tubo verticale, o sull’obliquo o anche sul pendente orizzontale che porta al cambio. Unico accorgimento è avere sul telaio un piccolo foro di uscita per la presa della ricarica della batteria. La nuova batteria in ioni di litio pesa circa 60 grammi in meno della precedente e ha una durata di circa il 20% in meno.


Per permettere di sfruttare al meglio le nuove scatole movimento oversize, è stata studiata la nuova tecnologia Over-Torque che prevede un perno di diametro di 30 mm e cuscinetti ulterioriormente distanziati. Grazie alla riprogettazione della pedivella il sistema è ancora più rigido e leggero del precedente e può essere utilizzato sulla scatole BB386 e BB30.



Da quest’anno la famiglia delle ruota Bora è arricchita dalla nuova Bora con cerchio da 35 mm, disponibile sia con mozzo in carbonio che con mozzo in alluminio, che ha come caratteristica l’estrema versatilità per un utilizzo su ogni tipo di percorso.


Per ora Campagnolo non ha prodotto freni a disco per le bici da strada.

SHIMANO
L’Ultegra DI2 a 11 velocità con batteria interna, che va ad affiancare il fratello maggiore Dura-Ace DI2 e freni a disco sono le principali novità del colosso giapponese.


Shimano crede molto nelle migliori prestazioni che possono offrire i freni a disco e ne hanno avuto conferma da alcune prove su strada effettuate da corridori professionisti. L’omologazione non ancora ottenuta da parte di UCI per l’utilizzo in competizione non è considerata una limitazione per la loro diffusione.



SRAM
Anche SRAM è ora a 11 velocità con il Red 22. Questo gruppo prevede tre opzioni per quanto riguarda il sistema frenante: il classico freno a tampone, il freno a comando idraulico e il freno a disco. Accanto al Red 22, anche il fratello minore Force 22 prevede ora 11 rapporti al cambio posteriore. SRAM non ha ancora prodotto cambi e deragliatori elettromeccanici, perché punta sul peso contenuto come valore aggiunto dei propri prodotti.

TI E' PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI SU FACEBOOK!!!