Articoli 
martedģ 19 novembre 2019
Granfondo Randonneč Cicloturismo Appunti di viaggio Rubriche
Sezione granfondo    
Inserito il 13 agosto 2013 alle 09:14:25 da gazario. - Letto: (3285)

Granfondo del Lago di Campotosto: raddoppiati i partecipanti

Successo della manifestazione abruzzese. Percorso incantevole sulle sponde del secondo lago artificiale più grande d'Europa. Vittoria di Alessandro Donati e Chiara Ciuffini

 

 

(Testo di Piergiorgio Rocci,  foto di Giuseppe Marcelli)

13 agosto 2013 - Ci sono luoghi ai quali sono associati ricordi dell’infanzia e tornarci è sempre piacevole. Così, venuto a conoscenza della Granfondo del Lago di Campotosto, non mi sono perso l’occasione di fare visita a quei posti dove da bambino trascorrevo l’estate essendo per parte di madre originario della zona. Non voglio annoiarvi raccontandovi le mie emozioni, vissute pedalando sulle strade che hanno ridato luce alle immagini della mia memoria, ma credo che la componente emotiva sia stata predominante sulla scelta di schierarmi alla partenza della manifestazione organizzata dal velo club De Remigis.

L’idea di Filippo Di Pietro  di riportare i ciclisti sulle sponde del secondo lago artificiale più grande d’Europa si è dimostrata vincente ed è stata premiata dal numero degli iscritti, doppio rispetto a quelli dell’edizione precedente.  Così nel piccolo centro di Campotosto  situato a 1.400 sul livello del mare la seconda domenica di agosto sono giunti oltre duecento ciclofondisti provenienti dall’Aquila, ma anche dalle altre province   abruzzesi nonché dalle regioni limitrofe.

Purtroppo dei disguidi hanno fatto slittare di mezz’ora la partenza della gara. Dopo i primi quindici chilometri a velocità controllata è stato dato il via sullo stradone che conduce al  Passo delle Capannelle, superato il quale si scendeva al Cermone dove si riprendeva a pedalare con più vigore nel tentativo di raggiungere Amatrice e questa volta non per un piatto dei suoi famosi bucatini.  Un percorso unico di circa centoventi chilometri nel cuore del parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, sufficientemente garantiti i ristori e i controlli sulla strada con motociclisti della scorta tecnica che infondevano sicurezza anche a chi si trovava nelle retrovie. Credo che il paesaggio suggestivo questa volta non abbia lasciato indifferenti neanche quelli interessati soltanto alla classifica. Purtroppo, a qualcuno la festa è stata rovinata da alcuni delinquenti che hanno forzato le portiere e rovistato nelle auto dei partecipanti derubandoli delle cose lasciate in macchina mentre questi erano intenti a pedalare. Un episodio increscioso che ha rotto il clima di tranquillità che si dovrebbe respirare in alta montagna.

 


Però, come ci ricordano i mitici Queen, The Show Must Go On e malgrado questo fatto deplorevole alla fine il risultato non cambia e pure l’ordine di arrivo rispetta le attese, sono infatti Alessandro Donati fresco ex-pro attualmente in forza al team Kiklos de patron Gabriele Marchesani e l’aquilana Chiara Ciuffini (MKG) a imporsi su tutti, mentre Ale Spezialetti, dopo aver trascorso una vita a fare da gregario a capitani illustri, ha preferito viaggiare nella pancia del gruppo.

Apprezzato il pasta party con rigatoni all’amatriciana e pecora “alla callara” con formaggio pecorino, elementi tipici della gastronomia locale. Peccato che per l’acqua e le bevande si veniva educatamente dirottati verso il bar di fronte.  

 

 

TI E' PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI SU FACEBOOK!!!