Articoli 
giovedģ 14 novembre 2019
Granfondo Randonneč Cicloturismo Appunti di viaggio Rubriche
Sezione granfondo    
Inserito il 15 maggio 2013 alle 11:49:21 da gazario. - Letto: (1847)

Tutti soddisfatti i 400 partecipanti alla Granfondo Mario Aversa

Il corridore di casa Vincenzo Pisani si impone nel percorso lungo, imitato da Elena Cairo in campo femminile. Successi di Cecconi e della Mascelli sul percorso medio. Ottimo il livello organizzativo del Master Bike Lazio.

 

 

(Testo di Piergiorgio Rocci, foto di Nicolangelo Zoppo)

14 maggio 2013 - La quarta edizione della granfondo Mario Aversa non ha deluso le aspettative del Master Bike Lazio che ha organizzato l’evento, profondendo tutte le energie affinché i quattrocento iscritti rimanessero contenti. Del resto  Roberto Cancanelli a capo dello staff è anche un agguerrito praticante e come tale conosce bene le esigenze degli atleti. Pertanto tutti i concorrenti sono stati assistiti, compreso gli ultimi che hanno trovato i rifornimenti  idrici volanti, altrove banditi e i volontari a presidiare  gli incroci. Ad eccezione del tratto di strada  nel territorio di Fondi dove si sono trovate macchine e camion per il resto le strade coinvolte erano tutte poco trafficate.

Riguardo al tracciato di gara a fronte di una medio fondo scorrevole, ai lunghisti è stata servita una granfondo abbastanza impegnativa, con molte salite, soprattutto quella delle Querce. Su questo tratto veniva preso il tempo ai partecipanti per confrontarlo con quello di Marco Pantani, in  quanto il Pirata era solito scalare questo colle, durante i ritiri invernali sulla costa laziale.

Nonostante fosse stato disegnato con molta cura, il rilievo altimetrico della gara poteva trarre in inganno perché gli ultimi trenta chilometri sarebbero dovuti essere una volata fino al traguardo, ma un forte vento ha ostacolato la marcia dei ciclisti e tolto le ultime forze ai concorrenti che prima di mettere il piede a terra dovevano fare i conti anche con l’ultimo muro dei tre chilometri finali.

Il primo a transitare sotto l’arco è stato Matteo Cecconi (team Terenzi Pedalando Bike) braccato fino all’ultimo dai suoi diretti avversari, sul lungo ha avuto invece la meglio l’atleta di casa Vincenzo Pisani (MB Lazio – Eco Liri) che ha bissato il successo dello scorso anno davanti a Mauro De Giuli (team Conti 1980).

Tante le donne che hanno preso parte alla manifestazione, ma due le vincitrici Elena Cairo (Tranchese Cycling)  sul lungo e Deborah Mascelli (Effetto Ciclismo) che si è imposta nella medio fondo.

Presente alla  manifestazione, valida, anche quale quarta prova del trofeo Centro d’Italia Nicolangelo Zoppo, responsabile del Circuito  e le sue gentili collaboratrici.

 

 

TI E' PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI SU FACEBOOK!!!