Articoli 
venerdě 22 novembre 2019
Granfondo Randonneč Cicloturismo Appunti di viaggio Rubriche
Rubriche tecniche Preparazione   
Inserito il 20 marzo 2013 alle 23:07:56 da dott. Francesco Bond. - Letto: (3554)

Il misuratore di potenza

Sempre più spesso sentiamo parlare di misuratori di potenza, watt, e watt/kg e sempre meno di frequenza cardiaca. L'utilizzo del misuratore di potenza permette di avere sempre più vantaggi e di ottimizzare i lavori, ovviamente richiede un minimo di preparazione e di conoscenza dello strumento. Vediamo come...

L'evoluzione tecnologica gioca un ruolo fondamentale e di relativa importanza in questo cambiamento che, oltre ai professionisti, vede sempre più coinvolti tutti quegli atleti che, pur non esercitando il ciclismo come professione, lo praticano per passione, e per la voglia di migliorarsi si avvicinano sempre più a tutti i metodi e le evoluzioni che permettono loro di potenziarsi e crescere nelle prestazioni.

L'utilizzo del misuratore di potenza permette di avere sempre più vantaggi e di ottimizzare i lavori, ovviamente richiede un minimo di preparazione e di conoscenza dello strumento.

I vantaggi che può dare vanno dal numero superiore di dati da confrontare allanalisi del training, andando oltre al semplice dato della frequenza cardiaca che può essere influenzato da variabili fisiologiche e meteorologiche.

Mediante la misurazione in tempo reale della potenza esercitata sui pedali, è possibile per latleta rilevare subito i Watt effettivi, in relazione allintensità della prestazione, così da ottenere un riscontro immediato della prestazione.

La rilevazione dei dati mediante questo strumento può eseguirsi sia in allenamento che durante le gare; in particolare durante le sedute di allenamento consente allatleta di valutare i dati e la prestazione in modo molto preciso, dosando la potenza secondo i riscontri resi in modo istantaneo; inoltre, potendo memorizzare i dati, latleta potrà controllare periodicamente ed in modo costante i risultati ottenuti al termine di ogni allenamento e verificare, così lo sviluppo delle prestazioni.

Infine, il misuratore di potenza, fornendo i dati in tempo reale, permette allutilizzatore di svolgere specifici esercizi massimali e submassimali in modo molto accurato: in tal modo latleta potrà verificare i miglioramenti nella prestazione sui picchi di potenza il che, con i normali cardiofrequenzimetri, non è possibile.

Visti i numerosi vantaggi che si possono trarre dall'utilizzo dei misuratori di potenza, personalmente prediligo l'allenamento coadiuvato da tali strumenti, pertanto propongo il loro utilizzo ai miei clienti ovviamente accertandomi del loro corretto uso. Il tutto per cercare di ottenere i massimi risultati dai singoli allenamenti, ottimizzando i lavori da svolgere così da guadagnare dei buoni risultati e dei miglioramenti, anche con meno tempo a disposizione.

20 marzo 2013


Francesco Bondi, nato a Rimini il 26.11.1974, residente in Bellaria Igea Marina, da cinque anni vive a Castiglione delle Stiviere (MN).

La mia grande passione per lo sport praticato fin da piccolo mi ha portato a esercitare, negli anni, numerose discipline sportive sempre con molta passione e divertimento.

Con il ciclismo, in particolare, è scattata la mia passione più autentica tantè che, una volta conosciuto ed iniziato a praticare, non ho più mollato questo magnifico sport.

La dedizione per lo sport ed in particolare per il ciclismo mi ha invogliato da prima a conseguire il patentino da Direttore Sportivo di 1° Livello, e poi ad iscrivermi al corso di Laurea in Scienze Motorie per approfondire ulteriormente, anche a livello scientifico, il significato di SPORT, PREPARAZIONE, ALIMENTAZIONE.

Così nel 2009, dopo la Tesi di Laurea Metodologie dallenamento nel ciclismo: applicazione, sviluppo e risultati, ho intrapreso lattività di preparatore atletico con lobiettivo di promuovere la cultura dello sport in mezzo ai giovani e soddisfare le esigenze degli atleti, mettendo a disposizione le conoscenze acquisite e lesperienza accumulata negli anni di ciclismo praticato.

TI E' PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI SU FACEBOOK!!!