Articoli 
venerdě 06 dicembre 2019
Granfondo Randonneč Cicloturismo Appunti di viaggio Rubriche
Rubriche tecniche Preparazione   
Inserito il 16 gennaio 2013 alle 09:38:39 da enrico. - Letto: (7161)

L'importanza dello stretching nel ciclismo

La preparazione atletica del ciclista non dovrebbe fermarsi solo all'attività ciclistica ma dovrebbe continuare con lo sviluppo delle capacità condizionali dell'atleta, attraverso l'allungamento muscolare (stretching) e la mobilizzazione dell'articolazione.

dott. Francesco Bondi
Francesco Bondi, nato a Rimini il 26.11.1974, residente in Bellaria Igea Marina, da cinque anni vive a Castiglione delle Stiviere (MN).

La mia grande passione per lo sport praticato fin da piccolo mi ha portato a esercitare, negli anni, numerose discipline sportive sempre con molta passione e divertimento.

Con il ciclismo, in particolare, è scattata la mia passione più autentica tantè che, una volta conosciuto ed iniziato a praticare, non ho più mollato questo magnifico sport.

La dedizione per lo sport ed in particolare per il ciclismo mi ha invogliato da prima a conseguire il patentino da Direttore Sportivo di 1° Livello, e poi ad iscrivermi al corso di Laurea in Scienze Motorie per approfondire ulteriormente, anche a livello scientifico, il significato di SPORT, PREPARAZIONE, ALIMENTAZIONE.

Così nel 2009, dopo la Tesi di Laurea Metodologie dallenamento nel ciclismo: applicazione, sviluppo e risultati, ho intrapreso lattività di preparatore atletico con lobiettivo di promuovere la cultura dello sport in mezzo ai giovani e soddisfare le esigenze degli atleti, mettendo a disposizione le conoscenze acquisite e lesperienza accumulata negli anni di ciclismo praticato.

Per allungamento muscolare si intende il ripristino della lunghezza del corpo muscolare e la distensione di tutte le fibre che vengono utilizzate in una situazione di accorciamento forzato durante uno sforzo o da una postura scomposta mantenuta a lungo, talvolta inconsapevolmente.

Dopo lo sforzo, infatti, il muscolo tende a rimanere contratto poiché le fibre esauriscono le possibilità di risposta elastica alla contrazione. Una postura errata protratta per molto tempo causa squilibrio nel lavoro sinergico dei muscoli.

Per mobilizzazione articolare si intende la capacità di sfruttare pienamente la possibilità di movimento di un'articolazione. Essa ha un ruolo fondamentale nella salute dei corpi muscolari e nel loro equilibrio biomeccanico.

Gli esercizi attraverso cui queste due attività si svolgono sono tra loro differenti, proprio per le diverse finalità a cui tendono: l'allungamento muscolare si effettua attraverso esercizi statici mentre la mobilizzazione articolare viene svolta attraverso esercizi dinamici.

Fare stretching risulta molto importante nella salvaguardia dell'elasticità muscolare e nel mantenimento degli equilibri biomeccanici del corpo.

Lo stretching può essere suddiviso in sportivo, preventivo e terapeutico.

Lo stretching sportivo risulta estremamente importante nella fase di riscaldamento di determinate discipline - come la ginnastica artistica, il tennis, il calcio - fondate sulla scioltezza e la reattività muscolare, aspetti che lo stretching aiuta a sviluppare.

Per quanto riguarda il ciclismo l'allungamento muscolare e la mobilità articolare vengono svolti in differenti modi a seconda della disciplina: ciclismo su strada, mtb e ciclocross, ciclismo su pista.

Nel ciclismo su strada è consigliabile effettuare da una a tre sedute di stretching e mobilità alla settimana, scaricando la colonna dopo ogni seduta.

Le discipline di mtb e ciclocross si caratterizzano in gare di intenso sforzo e di breve durata: qui gli esercizi di mobilità articolare sono raccomandati in fase di riscaldamento mentre gli esercizi di allungamento sono consigliati dopo il training, sopratutto per lo scarico della colonna vertebrale.

Anche nel ciclismo su pista gli esercizi di allungamento e mobilità articolare sono estremamente importanti prima di ogni prova in quanto favoriscono il condizionamento muscolare, in vista di uno sforzo di alta intensità.

Concludendo, per un ciclista lo stretching e la mobilità articolare sono fondamentali per la buona riuscita dellattività, per il semplice fatto che nelle pedalate influiscono gruppi di muscoli che agiscono attivamente contraendosi in base alla nostra volontà, proprio per produrre quella determinata azione, ed un gruppo di muscoli che subiscono e limitano fisiologicamente quello stesso movimento, in questo deputati a provocare quello opposto.

Questo concetto è molto importante per capire limportanza dellestendibilità ed elasticità dei muscoli e, quindi, la loro capacità di produrre lavoro, sotto forma di movimento per varie parti del corpo.



16 gennaio 2013

TI E' PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI SU FACEBOOK!!!