Articoli 
martedě 22 ottobre 2019
Granfondo Randonneč Cicloturismo Appunti di viaggio Rubriche
Sezione granfondo    
Inserito il 20 agosto 2012 alle 16:20:34 da Enrico Cavallini. - Letto: (4148)

Davide D'Angelo - La bici è una questione matematica

Spinto al ciclismo dal suo insegnante di matematica, ha iniziato la carriera all'età di 7 anni percorrendo tutta la carriera giovanile. Un grave infortunio prima, una crisi economica della squadra poi, lo hanno escluso dal mondo dei "pro". Ora insegna fitness presso un centro sportivo e sogna di aprirne uno tutto suo.

di Enrico Cavallini (foto Play Full)

Davide D'Angelo

Nato a Ancona il 28 agosto 1982
Residente a:
Penne (Pe)

Squadre e anno di competenza:
1990/94: Polisportiva Pennese (giovanissimi)
1995/96: Polisportiva Pennese (esordienti)
1997/98: Polisportiva Pennese (allievi)
1999/00: Pool Ciclistico Larigiano-Embassy Cargo (juniores)
2001: Monsummanese (dilettante)
INFORTUNIO
2006/07: SC Monturanese Civitanovamarche (dilettante)
2008: P-Nivo Kft. Betonexpressz - 2000 Corratec (pro)
2009: Centri della calzatura – Partizan (pro)
2010: Centri della calzatura – Cavaliere (pro)
2011: Viner Factory Team Nautilus (amatore)
2012: Team Mg K Vis Gobbi Lgl Miche (amatore)

Attuale occupazione: istruttore in un centro fitness

Titolo di studio: diploma di maestro d'arte in oreficeria e metalli

Attuale posizione RANG:
182°

 

Ciao Davide,

innanzi tutto cosa ci ha portato a proporti questa intervista? Il semplice fatto che, di sei granfondo che hai disputato quest'anno, non sei mai stato sotto la quinta posizione cogliendo anche la vittoria a Sulmona. Un passato da professionista durato tre anni, durante i quali hai anche raccolto alcune vittorie e poi tra gli amatori con il team Viner. Un anno sfortunato e oggi sei nel roster Team Mg K Vis Gobbi Lgl Miche. Proviamo a conoscerti meglio.


Cosa è successo nel 2011, che ti ha lasciato fuori dalle scene?
La squadra si è trovata in difficoltà economica e a novembre 2010 ha dovuto confermare solo i corridori con sponsor.

Ora sei tra gli amatori in una delle squadre top level. L'obiettivo è quello di restare amatore o, così come tanti tuoi colleghi, hai ancora la speranza di tornare tra i professionisti?
Sinceramente il mio obiettivo era quello di "temporeggiare" un anno per poi rientrare, ma visto come stanno andando le cose, non ne sono più molto convinto.

A che età sei salito in bici e cosa ti ha portato a farlo?
I miei primi colpi di pedale li ho dati all'età 7 anni. Il mio insegnante di matematica aveva una squadra giovanile di ciclismo e mi ha convinto ad iscrivermi. Sono partito subito alla grande!

Ora che sei non sei più professionista, sicuramente avrai un lavoro quotidiano che ti permette di “sbarcare il lunario”. Di cosa ti occupi e come è impostata una tua giornata tipo?
Momentaneamente lavoro in un centro fitness come istruttore di spinning, hydrobike, life pump e yoga. Questo mi permette di potermi allenare con tranquillità durante la giornata.

L'esperienza professionistica ti avrà sicuramente lasciato dentro qualcosa. Cosa consiglieresti ai ragazzi che anelano alla massima categoria?
Di divertirsi prima di tutto! DI NON BRUCIARE LE TAPPE, di continuare a studiare, ascoltare se stessi e non gli altri! Se il talento c'è prima o poi viene fuori.

Per l'amatore puro, quello che ha iniziato a 30 anni, il ciclismo è la sua massima aspirazione giornaliera, invece com'è vivere oggi la bicicletta da ex professionista?
E' un mondo difficile da accettare per chi come me non è stato messo in condizione di poter esprimere le proprie potenzialità. Comunque non rimpiango nulla perché sono consapevole di aver dato il massimo e con le mie sole forze. Il tempo mi aiuterà a metabolizzare tutto e la bici resterà sempre quella piacevole via di fuga dalla quotidianità.

Quali sono quindi i tuoi progetti per il futuro, sia ciclistici che lavorativi?
Visto i tempi che corrono posso solo dire che vivo alla giornata. Mi trovo molto bene nel team in cui milito e non mi dispiacerebbe affatto continuare a gareggiare per loro. Per il resto sto cercando di aprire un centro fitness tutto mio!

Ti ringrazio per la gentile cortesia e ti auguro un in bocca al lupo per il prosieguo della stagione.
 

(20 agosto 2012)


 

TI E' PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI SU FACEBOOK!!!