Articoli 
lunedě 23 settembre 2019
Granfondo Randonneč Cicloturismo Appunti di viaggio Rubriche
Sezione granfondo    
Inserito il 07 luglio 2016 alle 11:03:52 da ale.ferrarotti. - Letto: (3984)

Preparazione atletica: dalla cattedra ai campi di gara

Bresciano, inizia a gareggiare all'età di 12 anni in MTB. La passione per lo sport lo porterà a conseguire una Laurea in Scienza Motorie e a gestire un'attività di preparazione atletica online. Oggi tra i suoi tanti impegni di lavoro riesce a incastrare allenamenti e qualche gara. Conosciamo meglio Roberto Massa grazie all'intervista dell'amico Davide Sanzogni.

 
(Intervista di Davide Sanzogni, foto Play Full )
Ciao Roberto, iniziamo con le consuete domande per farti conoscere ai nostri lettori.

Quando e dove sei nato? Che titolo di studio hai conseguito? Attualmente, che attività lavorative svolgi?
Sono nato a Breno (BS) il 21 marzo 1981. Ho conseguito la Laurea in Scienze Motorie (indirizzo finale Tecnico Sportivo) nel 2004 e l’abilitazione all’insegnamento nel 2013.
Gestisco un’attività di preparazione atletica online (massarob.info) e sono insegnante di educazione fisica/scienze motorie.

Quando e come ti sei avvicinato allo sport del ciclismo?
La prima passione è stata la MTB con cui ho iniziato a gareggiare a 12 anni. I primi anni '90 sono stati un’epoca d’oro per l’avviamento a questo sport. Il mio è infatti un percorso simile a quello di altri ciclisti nati, come me, negli anni 70-80. Da ragazzo ho praticato anche altri sport ed in particolare la corsa campestre e il mezzofondo. L'amore per la bicicletta è scoppiato negli anni successivi, ma non ho mai posseduto una bici da corsa fino a quando sono passato direttamente Juniores e le difficoltà tecniche dell’imparare a correre in gruppo non sono state poche!

Quanto tempo dedichi settimanalmente all’allenamento? Come riesci a conciliarlo con le tua attività lavorative?
Riesco ad allenarmi praticamente tutti i giorni ed il mio volume settimanale di allenamento è mediamente di 12-15 ore. Se non ho impegni scolastici mattutini preferisco dedicare queste ore all'allenamento; il resto è completamente dedicato all’attività di preparazione, il che significa analizzare file e commenti ricevuti o predisporre e modificare piani di allenamento. Diversamente, se la mattina sono impegnato a scuola, mi alleno nel primo pomeriggio.

Attualmente alterni poche granfondo mirate a cronoscalate, vuoi spiegarci le ragioni di questa scelta?
In effetti dopo alcune stagioni in cui la prevalenza di gare nel mio calendario vedeva granfondo/mediofondo mi sono gradualmente orientato alle gare di sola salita. In motivi sono essenzialmente pratici: è una tipologia di gare che in alcune zone ha decisamente successo, con calendari anche molto fitti. Basti pensare che ACSI Bergamo, da anni, ha in calendario più di 20 gare in salita a stagione. Anche in provincia di Brescia questa tipologia di gare ha sicuramente un buon numero di eventi di livello e partecipanti. Queste gare si svolgono spesso di sabato, il che rende più gestibile il fine settimana, in più le difficoltà tecniche e la componente “rischio” è ridotta al minimo. Non mi reputo uno “scalatore” ma il mio allenamento specifico si svolge essenzialmente in salita, potendo anche beneficiare di una quantità e qualità di ascese in zona. Su 18-19 mila chilometri annui, copro circa oltre 300.000 metri di ascesa.

Come hai maturato l'idea di curare la preparazione non solo per te ma anche per altri?
La metodologia dell’allenamento è sempre stato un tema che ho approfondito anche prima del percorso di studi universitario. In primis applicando su me stesso tutto quanto riuscivo a leggere, filtrare ed assimilare. Negli anni del Liceo ho anche “allenato” alcuni amici e conoscenti. Conseguita la Laurea ho progressivamente maturato la scelta di non essere particolarmente attratto dal "classico" percorso del Laureato in Scienze Motorie: lavorare spesso in ambienti chiusi (palestre) senza poter gestire in piena autonomia i propri atleti. Da qui è nata l’idea di creare, da zero e grazie anche alle numerose possibilità offerte dal web, una gestione completamente online dell’allenamento.

Quanti ciclisti hai seguito negli anni (o quanti ne segui ogni anno)? Quali i risultati di maggior rilievo?
Il numero totale sinceramente non l’ho mai calcolato, ma negli ultimi anni ho gestito per un’intera stagione (che non coincide quasi mai con un anno solare ma è di qualche mese sfalsata) una novantina di atleti . Questo numero è limitato per poter mantenere un adeguato livello qualitativo nella mia consulenza. I risultati agonistici sono stati molti e soddisfacenti, rischierei quindi di non menzionare qualche Atleta. Personalmente quando l’atleta, anche senza velleità agonistiche, riesce a centrare o ancor meglio a superare un obiettivo previsto, questo lo annovero tra i risultati di maggior rilievo! Spesso anche il semplice piacere di leggere la soddisfazione del dopo gara o nell'essere riusciti a migliorarsi in un allenamento inizialmente ostico o ancora nel commento “oggi mi sono proprio divertito”, vale quanto piazzamenti in una classifica.

Adesso lasciamo da parte le competizioni, raccontaci un po' chi è Roberto, quali sono i tuoi hobby, i tuoi interessi e cosa fai nel tempo libero.
Il mio tempo libero è quasi esclusivamente dedicato all’allenamento. Ovviamente per ”deformazione professionale” seguo anche altri sport, in particolare quelli legati alla resistenza e alle capacità di endurance. Mi interessano alcuni sport motoristici, in particolare il WEC (World Endurance Series), un “sogno nel cassetto” sarebbe quello di allenare e preparare piloti in questa o altre serie. Camminate o brevi corse a piedi, queste nel periodo invernale, sono attività collaterali ma saltuarie. Mi appassiona leggere tutto quanto riguarda l’allenamento e l’applicazione di nuove ricerche e metodologie all’allenamento. Non guardo quasi mai la tv ma ogni tanto è bello rilassarsi con una serie televisiva o un buon film.

Grazie Roberto, per la tua disponibilità. Ti facciamo i nostri migliori auguri per i prossimi impegni.

TI E' PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI SU FACEBOOK!!!