Articoli 
giovedģ 14 novembre 2019
Granfondo Randonneč Cicloturismo Appunti di viaggio Rubriche
Sezione granfondo    
Inserito il 05 aprile 2016 alle 18:38:52 da ale.ferrarotti. - Letto: (1706)

Granfondo Selle Italia Via del Sale: quando qualcuno condivide tutti vincono

E' stata la "forza della condivisione" il filo conduttore della 20ª edizione della Granfondo Selle Italia la Via del Sale. Il lungo fine settimana iniziato già la sera di venerdì 1 aprile con il Gran Galà di presentazione, ha visto poi il sabato improntato sull'educazione stradale per i più piccoli. La manifestazione ha vissuto poi il suo clou la domenica, dove sono stati circa 5000 i partecipanti tra ciclisti e cicloturisti a prendere il via alla granfondo, la quale è stata dominata e condivisa dal duo Zanetti-Morrone del Team Cannondale Gobbi FSA.

 
(Testo di Elisa Solida, foto Play Full  )

E' stata la "condivisione" il tema scelto dall'organizzazione della 20ª edizione di questa Festa aperta a tutti i ciclisti e non solo.

Migliaia e migliaia di ciclisti, accompagnati dalle loro famiglie, si sono ritrovati come ogni anno nella splendida Cervia, per condividere la loro passione per lo sport.

 

Sul Lungomare G.Deledda, fin dalle prime ore del mattino, prende vita il Bicycle Show Expo, con i suoi oltre cento espositori.

Ma è il Gran Galà di venerdì 1 aprile, tenutosi nella splendida location degli antichi Magazzini del Sale di Cervia, ad inaugurare la 20ª edizione della Granfondo Selle Italia la Via del Sale.

Fra i tanti personaggi di grande spicco non poteva mancare Alex Zanardi, promotore dell’associazione BIMBINGAMBA, che da anni aiuta i piccoli più sfortunati provenienti da ogni parte del mondo, che per qualsiasi ragione hanno perso uno o più arti, ad avere una vita autonoma e quanto più normale.

Il sabato pomeriggio è riservato ai bambini, i quali hanno potuto pedalare per la città scortati dagli agenti della Polizia Municipale di Cervia  dove, lungo, il percorso hanno avuto spiegazioni su come comportarsi in strada.
Per i più piccoli invece, è la prova di abilità “GIMCANA“ a farli divertire. A conclusione della pedalata, un ricco ristoro-merenda a base di gelato, e per tutti i partecipanti una piccola premiazione, nella quale è stato consegnato il diploma di partecipazione oltre che ad un gadget omaggio e premi a sorteggio.

Per i ciclisti iscritti alla gara, alle 17.30 è partita la cronometro individuale di 2 chilometri, la quale, una volta terminata, ha visto premiare i dieci migliori tempi con  l'ingresso in griglia d'onore alla Granfondo Selle Italia Via del Sale. Svariati eventi hanno animato questo week-end. Ogni anno l'organizzazione riesce a fare divertire proprio tutti!
Domenica giunge in un batter d'occhio ed è spettacolare la vista policroma di migliaia di ciclisti in griglia sul lungo mare. Si inizia a respirare “aria” di gara. In griglia si parla di quale percorso affrontare: il corto 77 chilometri, il percorso medio 107 chilometri o il percorso lungo 150 chilometri. Inoltre c'è chi invece raggiunge le ultime posizioni dello schieramento, i quali partiranno alle ore 10.00 per il percorso Gourmet.
Alle ore 8 è il vicesindaco di Cervia, Gabriele Armuzzi, ad ufficializzare la partenza. I ciclisti vengono scortati per ragioni di sicurezza fino all'uscita della città. Al chilometro zero  l'andatura si presenta fin da subito abbastanza elevata.

La lunga salita di Montecavallo (10 chilometri) non ha permesso al gruppo di sfaldarsi ed in località Borello (55 chilometri dalla partenza) è posto il bivio della divisione dei percorsi.
Qui Barchi, Corsello e Muraro si dirigono sul percorso Granfondo seguiti da Zanetti mentre, Bertuola e Poeta, non riescono ad agganciarsi ai primi rimanendo nel gruppetto degli otto inseguitori. Da qui in avanti una serie scatti e contro scatti animano la gara fino a quando è Morrone a salutare la compagnia al 71° chilometro sulla salita di Ciola (percorso Granfondo), dove con una bella azione va a riprendere i quattro fuggitivi. Dietro la stanchezza comincia a farsi sentire e si creano tanti piccoli gruppetti. Nel frattempo rimangono a dominare la gara Corsello, Zanetti e Morrone. Terzetto che poi si trasformerà in un duo, quando gli alfieri del Team Cannondale Gobbi FSA (Zanetti e Morrone) a 25 chilometri dall'arrivo lasciano Corsello, il quale si classificherà terzo assoluto.

Al femminile, sul percorso lungo, il podio è monopolizzato dal Team Somec MG.K Vis LGL. Infatti è Simona Parente a precedere le compagne di squadra Barbara Lancioni e Odette Bertolin.

Nel percorso medio da 107 chilometri, prima posizione per Silver Lazzari, seguito da Davide D'Angelo e  Marco Trevisan. Marica Tassinari vince la mediofondo, seconda Michela Bergozza e terza Enrica Furlan.

A terminare la giornata un ricco pasta party. I ciclisti, stanchi ma gioiosi a tavola con i loro compagni d'avventura hanno “condiviso” l'esperienza della loro gara.



( 5 Aprile 2016 )

TI E' PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI SU FACEBOOK!!!