Articoli 
giovedģ 14 novembre 2019
Granfondo Randonneč Cicloturismo Appunti di viaggio Rubriche
Rubriche tecniche Meccanica   
Inserito il 23 marzo 2016 alle 19:39:49 da ale.ferrarotti. - Letto: (5359)

NASTRO MANUBRIO, impariamo a cambiarlo in 10 mosse

Questa settimana Giuliano Salvi ci spiega come in dieci semplici passi si può cambiare il nastro manubrio ed ottenere così un ottimo risultato.

a cura di Giuliano Salvi - Salvi Bike Store

Prima di descrivervi il metodo per la sostituzione vorrei fare una premessa molto importante. Sul nastro manubrio appoggiamo le nostre mani (con o senza guanti poco cambia) le quali, durante le nostre pedalate, sudano impregnando il nastro, che non sempre viene ben lavato e di conseguenza col tempo diventa un ricettacolo di batteri.

Spesso mi capita che, nel togliere il nastro dei clienti, trovi cose ''indescrivibili', avendo così situazioni che necessitano un lavaggio ''profondo'' e disinfettante del manubrio, prima di poter rimontarne uno nuovo.

Quindi, per ovvi motivi igienici, è consigliato cambiare il nastro più spesso di quello che siamo soliti fare! Dovete anche sapere che, seppure in perfetto stato, il nastro manubrio si usura, l'imbottitura perde consistenza e il suo potere assorbente delle vibrazioni che  la strada e le buche ci trasmettono viene meno; infatti tende ad assottigliarsi e il comfort decade di molto. Di questi ce ne accorgiamo solo quando ne mettiamo uno nuovo. Tanti clienti mi dicono: ''Questo si che è un nastro manubrio morbido!”, non rendendosi conto che è il medesimo che avevano prima.

PROCEDURA

1 - Togliamo il vecchio nastro e puliamo per bene il manubrio, ricordando di risvoltare la gomma copri comandi;

2 - partiamo con l'avvolgimento dalla parte bassa del manubrio lasciando metà nastro fuori da quest'ultimo;

3 - avvolgiamo il nastro facendo attenzione di incollare la striscia adesiva sul manubrio e non sul nastro stesso. Attenzione a non tirare troppo il nastro altrimenti si assottiglia troppo, oppure peggio si strappa in fase di montaggio;

4 - mettiamo una piccola parte di nastro (di solito le trovate già pretagliate nella confezione) attorno al fissaggio leva cambio;

5 - continuiamo ad avvolgerlo fino a sotto il supporto leva freno;

6 - ora dobbiamo farlo passare sopra al supporto leva freno;

7 - avvolgiamo il nastro fino a 6-7 centimetri dall'attacco manubrio;

8 - tagliamo il nastro in eccesso in modo perpendicolare rispetto al manubrio;

9 - fissiamo il nastro manubrio con un normalissimo nastro isolante;

 

terminiamo il lavoro inserendo il nastro in eccesso, (lasciato in precedenza, vedi fase 2), dentro al manubrio e chiudiamo con il tappo fornito nel kit nastro.

Con il tempo e dopo varie sostituzioni, riuscirete ad essere in grado di dare una giusta tensione all'avvolgimento,   così da poter garantire il comfort e anche una perfetta equidistanza tra le varie sovrapposizioni dello stesso per avere un effetto visivo ottimo.

Buon Lavoro.

( 23 Marzo 2016 )

Giuliano Salvi

Nato a Zogno (Bg) nel 1970, appena conseguito il diploma di maturità scientifica, inizia a lavorare nel negozio di famiglia "Cicli Salvi" affiancando il padre.

Il 1989 vede la nascita, in società con il fratello Franco, di Salvi Bike Store, la nuova realtà legata alla vendita e riparazione di biciclette.

Nel 1992 occupa il posto di Assistente Tecnico Nazionale Militare ai Campionati Mondiali di Ciclismo a Pordenone, mentre dal 1992 al 1997 onsulente Tecnico “International cycling Team Bianchi Reparto Corse” presente su campi gara di tutti i continenti a fianco degli atleti “Bianchi”.

Non mancano le ruote grasse nell'esperienza di Giuliano, che dal 1993 al 1997 copre la carica di Consulente Tecnico Nazionale Italiana MTB ai Campionati Europei e Mondiali.

Dal 2002 è Docente Accademia Nazionale Mountain Bike - Milano.

Giuliano, esperto meccanico, tiene presso i suoi locali dei corsi di manutenzione e meccanica dedicati alle bici da strada e da fuori strada riscuotendo un notevole successo.

TI E' PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI SU FACEBOOK!!!