Articoli 
venerdě 22 novembre 2019
Granfondo Randonneč Cicloturismo Appunti di viaggio Rubriche
Appunti di viaggio Granfondo   
Inserito il 29 settembre 2015 alle 15:26:51 da Piergiorgio Rocci. - Letto: (2054)

Stelle e strisce sul litorale laziale

La granfondo  New York Italia si conferma evento clou di settembre

(Testo di Piergiorgio Rocci, foto GF NY Italia)

E' risaputo che gli americani sono abituati a fare le cose in grande, così anche questa volta la scelta di affidare alla ASD Largo Sole  l'allestimento della versione italiana della celebre granfondo americana si è rivelata vincente.

Grazie alle condizioni climatiche estive circa cinquecento cicloamatori hanno colto l'occasione della granfondo svoltasi a Terracina (Latina) per fare un'ultima gita al mare, compresi molti stranieri che  si sono presentati il giorno prima della gara per la sfilata delle nazioni partecipanti.

Inoltre la  scenografia naturale,  con la  salita di Sperlonga e la bellissima visuale sul litorale,  ha fatto da sfondo, mentre le strade scarsamente trafficate  circondate da vegetazione che si dirigono nell'entroterra, senza mai raggiungere quote elevate, hanno permesso di pedalare in tranquillità mantenendo sempre un buon ritmo.

Facilmente raggiungibile il quartier generale della manifestazione dove si è svolta la consegna dei pacchi gara e il ristoro finale che anche quest'anno non ha tradito le aspettative. Nello spazio antistante, diversi espositori locali hanno fatto la loro bella figura a fianco delle major che hanno voluto sostenere la manifestazione.

Anche se non manca mai chi vuole godersi la giornata affrontando la granfondo in maniera rilassata, la maggioranza desidera sempre misurarsi agonisticamente non rinunciando al fascino della gara. Di conseguenza, essendoci due percorsi, rispettivamente di 101 e 126 chilometri, ognuno si è messo alla prova sul terreno a lui più congeniale, anche se  alla fine i vincitori, come si sa, sono solo quattro.

Questa volta i loro nomi rispondono a quelli del russo Nikita Eskov (Team Terenzi) e della molisana Manuela De Juliis (Falasca – Zama Animabike Cycling) primi assoluti nella granfondo,  del laziale Stefano Pellegrini (ASD Ora et Labora) e Serenella Bortolotto (ASD CS Concordia Foodoo) nella medio fondo.

Le voci che si alzavano dai  tavoli del pasta party rivelavano un consenso unanime che per  gli organizzatori significa l'impegno a continuare sulla giusta strada. 


(29 settembre 2015)

TI E' PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI SU FACEBOOK!!!