Articoli 
venerdě 22 novembre 2019
Granfondo Randonneč Cicloturismo Appunti di viaggio Rubriche
Appunti di viaggio Granfondo   
Inserito il 04 giugno 2015 alle 17:45:44 da Serena Mensa. - Letto: (1736)

GF Bricchi Bistagnesi: finalmente il podio!

Quasi quattrocento partenti alla quarta prova della Coppa Piemonte MTB, che ha proposto dei percorsi rinnovati, con ripide salite e discese molto tecniche, con un doppio passaggio all’interno della piccola cittadina di Bistagno per agevolare i rifornimenti e rendere gli abitanti più partecipi dell’evento. Una giornata di sport che ha soddisfatto tutti.

 

 

 

 

(Testo di Serena Mensa, foto di Michele Torretta)

 

E’ la quarta tappa della Coppa Piemonte MTB: questa volta tocca a Bistagno e a un percorso che si snoda sulle colline dell’Astigiano. La gara è organizzata dalla Proloco di Bistagno e da “La Bicicletteria di Acqui Terme”. Parto da casa la domenica mattina e, una volta arrivata al punto di ritrovo della gara, mi avvio a ritirare pettorale e pacco gara presso la Palestra Comunale. Dopo quattro chiacchiere con i colleghi vado a prepararmi.

Dopo mezz’ora di riscaldamento, mi avvio alla partenza in Piazza Monteverde, situata nel centro del paese, dove trovo tutte le amiche/rivali già schierate in griglia e così, mentre si aspetta il conto alla rovescia, scambiamo ancora due parole. 

Quando mancano tre minuti al via, le griglie vengono compattate, cala il silenzio e si alza la tensione, tutti cerchiamo la concentrazione. Il tempo per pensare che questa gara dovrà assolutamente andare bene, dopo le ultime due sfortunate, e viene dato il via. Appena qualche chilometro di pianura e inizia la salita in asfalto, che a breve diventa sterrato e ci porta su per le vigne. Capisco subito che le gambe non sono al massimo, ma non demordo. Il percorso presenta due giri, uno di 20 chilometri e l’altro di 27,  molto simili tra loro con alcuni tratti in comune, su e giù per delle rampe a volte in mezzo le vigne e a volte in mezzo i boschi, belle discese dove ci si poteva divertire e riprendere un po’ il fiato!

Finisco il primo giro, i primi 20 chilometri, inizio il secondo e le gambe non girano ancora come vorrei, ma non importa. Approfitto del tratto in asfalto per alimentarmi e poi iniziamo nuovamente il su e giù per le rampe. In questo secondo giro ci sono anche salite più lunghe, sempre con discese e single-track belli e divertenti: è un bel percorso duro, mai pericoloso e soprattutto con tanti rifornimenti d’acqua che, visto la giornata afosa, tornano utili.

Chiudo la gara in tre ore e un minuto! Dopo una breve pausa al ristoro di fine gara, dove l’organizzazione ci ha messo a disposizione tantissime focacce, acqua e bibite, vado a cambiarmi e mi avvio al pasta party, dove ci viene offerto un primo a base di pasta, affettato con robiola, carne con contorno e dolcetto e, a sorpresa, vino gratuito per tutti, ottimo per recuperare le forze!

Faccio in tempo finire il pranzo e iniziano le premiazioni. Ed ecco la sorpresa: mi sono classificata terza donna master, una soddisfazione per me! Dopo le ultime due gare andate male, finalmente il podio!
Ottima l'organizzazione e, come già detto, ottimo il tracciato, ben segnato, curato al dettaglio. Ottimo anche il pasta party e bella premiazione.

La Coppa Piemonte dà appuntamento a domenica 7 giugno a Bernezzo (Cn).     

(4 giugno 2015)

 

 

TI E' PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI SU FACEBOOK!!!