Articoli 
martedě 12 novembre 2019
Granfondo Randonneč Cicloturismo Appunti di viaggio Rubriche
Rubriche tecniche CICLO-TURISMO   
Inserito il 25 marzo 2015 alle 18:23:08 da Roberto Babini. - Letto: (1874)

Terra del Sole - Castrocaro: natura, cultura e storia

Un viaggio su un tracciato che riserva molti aspetti da assaporare. Scenari spettacolari, opere d'arte che ricordano la storia passata e le terme, per potersi rilassare dopo una bella pedalata a contatto con la natura.



a cura di Roberto Babini - Ciclo Guide Lugo
Cosa significa fare cicloturismo?
C’è chi privilegia i dati tecnici di una tabella dettagliata di marcia, con lunghezza del percorso e difficoltà, chi descrive paesi, luoghi e cultura assorbiti al ritmo tranquillo delle due ruote, chi parla della natura assaporata nel giusto compromesso tra sostenibilità e comodità….

Ma è tutto qui?
Si potrà dire che non è poco, ma c’è qualcosa di più.
Lo dimostra il fatto che sempre più spesso, chi si avvicina alla bicicletta, non la vive con moderazione ma tende ad andare oltre, a non poterne più farne a meno. Che cosa scatta? E’ la bici di per se stessa che fa la differenza oppure quello che rappresenta, il senso di libertà, quello che fa scoprire … riscoprire?
Ci sono tanti spunti d’interesse per l’avventura in una pedalata.

Natura, cultura, storia.
In questo caso possiamo contemplarli tutti.
Terra del Sole è un centro che conserva la sua natura rinascimentale.
Situato nell'entroterra romagnolo con la catena dell'Appennino tosco-romagnolo alle spalle e davanti le ultime propaggini della pianura padana che si estende fino al mare.
"Eliopoli" (Città del Sole), questo era ed è il nome del mirabile esempio per un nuovo modello urbanistico che si impose in Italia nel '500, sotto influenza delle teorizzazioni e delle esperienze degli ingegneri militari.
Concepita come "Città fortezza", e non come semplice fortilizio, questa splendida cittadella rinascimentale, è sorta per volontà di Cosimo I De' Medici, Granduca di Toscana.
Edificata per presidiare il confine con lo Stato Pontificio, conserva oggi intatto il fascino della città-fortezza, cinta da mura alte 13 metri, che si sviluppano su pianta rettangolare per più di 2 chilometri, sormontata da due castelli, quello del Capitano delle Artiglierie a difesa del borgo fiorentino e quello del Governatore, a difesa del borgo romano.

Questo è il nostro spunto per una gita in MTB.
Scorci storici, ma ci sarà ampia occasione per misurare le nostre forze sulla salita.
Intanto un assaggio del parco urbano, un piacevole modo per riscaldare i muscoli lungo il fiume fino a Castrocaro Terme, dove si profila la Rocca, a dominare la valle che divideva il regno Longobardo dai domini bizantini. E' in questo periodo che probabilmente vennero poste le prime pietre della torre, che ancora oggi domina il paese.

Da non scordare l’aspetto termale, che non solo è terapeutico, ma anche rilassante per un ciclista affaticato. Insomma....ci siamo capiti.
Emersi dal parco urbano, sfiliamo l’abitato al fianco della rocca che domina la strada, per inoltrarci verso il “sentiero del santo” che condurrà all’eremo di Montepaolo.

Parlo del cammino di S. Antonio, che per due volte raggiunge questa vetta ed abita una grotta (ancora presente) per lo studio e la preghiera.
Noto in passato ai pellegrini, sentiero non sconosciuto agli odierni “pellegrini” bikers locali, che lo usano di frequente come palestra di allenamento.

Una gita per chi non ha molto tempo, poco più di 23 chilometri, con pendenze medie attorno al 5%
Scollinamento verso Dovadola, per usare, in discesa, il sentiero che conduce verso le cave di argilla fino a Pieve Salutare.

STATE IN GUARDIA IN STAGIONE UMIDA!!! FANGO MOLTO TENACE.
Io ho lasciato sul campo una calzatura dispersa tra le argille… se la trovate fatemi sapere.

Percorso GPS

Piccolo VIDEO

(25 marzo 2015)
  
Roberto Babini

Romagnolo DOC ed orgoglioso scorpione. Pubblicista, ciclo guida diplomata, appassionato ciclo-viaggiatore dal 1998. "Gimondino" ha fatto del viaggio in bici la sua ciclo-sofia, si occupa di reti ciclabili, coopera con varie associazioni ciclistiche ed enti allo scopo monitorare itinerari ciclo-turistici, far assaporare le bellezze della scoperta del territorio in sella alle due ruote.

Scrive articoli di viaggio raccontando le sue esperienze e quanto “ruota” attorno al mondo della bici.

TI E' PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI SU FACEBOOK!!!