Articoli 
giovedģ 14 novembre 2019
Granfondo Randonneč Cicloturismo Appunti di viaggio Rubriche
Appunti di viaggio Granfondo   
Inserito il 18 marzo 2015 alle 11:12:08 da gazario. - Letto: (3435)

GF MTB Castello di Monteriggioni: arriva la prima vittoria di Francesco Casagrande

Si è corsa domenica 15 marzo la ventiquattresima edizione di quello che per gli amanti delle ruote grasse è ormai diventato un appuntamento irrinunciabile, sia per l’affascinante location, che per il suo bel percorso. La gara ha dato il via anche a due circuiti, la Coppa Toscana e il Prestigio MTB 2015

 

 

 

 

(Testo di Leonardo Olmi, foto di Leonardo Olmi, Leandro Ferrari e GioFoto)

 

E’ ancora una volta il Castello di Monteriggioni, in provincia di Siena, il protagonista indiscusso della mountainbike. Domenica 15 marzo è infatti andata in scena la ventiquattresima edizione della Granfondo Castello di Monteriggioni, che ha visto biker provenienti un po’ da tutta Italia “assediare”, per tutto il fine settimana, la celebre costruzione medievale.

La partenza era prevista, come di consueto, alle 10 del mattino dall’interno del bellissimo castello, passando attraverso la Porta Fiorentina. Per fortuna le previsioni meteo scongiuravano la tanto temuta pioggia fino all’ora di pranzo, e così è stato, consentendo ai partecipanti di gareggiare su di un bellissimo percorso senza fango. Possiamo dire che, grazie all’impeccabile organizzazione del Team Bike Pionieri, guidato da Giorgio Mazzi e Alessandro Lorenzini, quella di Monteriggioni è una manifestazione entrata nell’olimpo nazionale delle principali dieci gare riservate agli amanti della mountainbike e non a caso fa parte, da diversi anni, anche del circuito del Prestigio MTB, che appunto richiama bikers un po’ da tutta Italia. Oltre ad essere la prima delle sedici prove in programma del Prestigio Mtb 2015, la gara era anche la tappa d’apertura delle sette gare previste dal circuito Coppa Toscana 2015, ormai giunto al suo quattordicesimo anno di attività.

Nonostante le previsioni meteo avverse emesse durante la settimana, la ventiquattresima edizione della Granfondo Castello di Monteriggioni ha visto la partecipazione di oltre 1.500 iscritti, che domenica mattina hanno colorato la via Cassia con il classico “fiume” di bici che una volta uscito dal Castello ha iniziato ad arrampicarsi sui sentieri della Montagnola Senese, attraversando anche alcuni tracciati della famosa Via Francigena. La granfondo è stata organizzata con il patrocinio della Provincia di Siena e del Comune di Monteriggioni, che ha collaborato in sinergia con il Team Bike Pionieri.  Come l’anno scorso, erano previsti due percorsi, uno più impegnativo di 52 chilometri e circa 1600 metri di dislivello, e l’altro più facile ed alla portata di tutti con 24 chilometri e 650 metri di dislivello. Come ormai consuetudine, anche quest’anno il bello è stato che il primo giro transitava dal castello attraversando le sue mura, in mezzo ad una grande folla di pubblico, che incitava i biker sulla micidiale ascesa al 23%, dove successivamente si sarebbe poi conclusa la granfondo.

Alla fine dalla manifestazione, i corridori, i loro parenti e amici hanno tutti potuto ristorarsi gratuitamente all’abbondante pasta party, offerto dall’ottima organizzazione del Team Bike Pionieri, dove, oltre alla pasta, vi erano anche affettati, porchetta, del buon Chianti rosso, dolci e caffè. Il ricco pacco gara comprendeva la maglietta commemorativa da ciclista della granfondo, offerta come gadget tecnico da Decathlon e integratori EthicSport, entrambi sponsor della manifestazione. Il servizio fotografico, è stato realizzato dall’ormai nota agenzia GioFoto, molto apprezzata dagli atleti per la sua professionalità e qualità delle immagini. Mentre le riprese televisive sono state curate da Massimo Biondi e la sua squadra di professionisti, ormai specializzati da anni nel settore del ciclismo a tutti i livelli, dai dilettanti ai professionisti, incluso ovviamente il settore amatoriale.

Una volta usciti dalla Porta Fiorentina di Monteriggioni, i biker effettuavano un primo tratto di trasferimento su asfalto, per poi imboccare lo sterrato verso Casa Giubileo. Ed è qui che l’ex pro Francesco Casagrande della Cicli Taddei di Santa Croce sull’Arno (PI) è partito subito in fuga. L’unico a reggere la sua ruota è stato il giovane Roberto Rinaldini  del Team Scott Pasquini, che è rimasto con lui fino ai piedi della salita più impegnativa, quella della Fungaia. Qui il fiorentino è scattato di nuovo per giungere in solitaria fino all’arrivo. Casagrande ha così preceduto il corridore aretino di quasi sei minuti, andando a coronare con un tempo secco di 2 ore quella che per lui, dopo sette anni dedicati alla mountainbike e dopo il ritiro nel 2005 dalle gare professionistiche su strada, era una delle vittorie più ambite e che ancora mancava al suo palmares. Ricordiamo che, nelle sei precedenti partecipazioni, il corridore della Cicli Taddei aveva collezionato ben quattro secondi posti e due terzi posti. Un bell’inizio di stagione per Francesco Casagrande, che nonostante i suoi 45 anni, oltre a questa vittoria, nelle due domeniche precedenti aveva già vinto l’Orvieto Wine Marathon e la Bacialla Bike.

Nelle retrovie, rimanevano a lottare per il terzo scalino del podio il russo Eduard Kivishev (Velo Maggi 1906) e Sauro Nocenti (Cavallino Specialized), anche se poi a tagliare il traguardo per primo è stato il corridore marchigiano Davide Di Marco, che, come invitato appartenente alla categoria Elite, non è potuto risultare in classifica. Quindi lo scalino più basso del podio è andato al russo Kivishev ed il quarto posto a Nocenti. A seguire la coppia dell’Haibike Lawely Factory Team, rispettivamente con Cristiano Taliani e Daniele Lancioni. Al femminile invece è stata la vincitrice dell’edizione 2014, Pamela Rinaldi della Ciclissimo Bike, che ha allungato subito sulle avversarie fin dalla prima salita, precedendo di sette minuti all’arrivo Alice Lunardini, la new entry della Cicli Taddei, e Francesca Bianconi della Biker in Libertà. A seguire in quarta e quinta posizione altre due atlete della Cicli Taddei, rispettivamente Valeria Amadori e Beatrice Mistretta, in sesta posizione l’atleta di casa Susanna Chaussadis, appunto del Team Bike Pionieri.



Il prossimo appuntamento della Coppa Toscana Mtb sarà a Cortona (AR) con la Rampichiana del 29 marzo, mentre quello con il Prestigio Mtb sarà in Veneto in provincia di Verona con la Granfondo Tre Valli del 22 marzo.


Granfondo Castello di Monteriggioni
(Team Bike Pionieri) - www.teambikepionieri.it

Coppa Toscana MTB
www.coppatoscanamtb.it

Servizio fotografico
www.giofoto.it

Classifiche SMS sport (Winning Time)
http://www.sms-sport.it/mainpage.php

(18 marzo 2015)

 

 

TI E' PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI SU FACEBOOK!!!