Articoli 
lunedě 11 novembre 2019
Granfondo Randonneč Cicloturismo Appunti di viaggio Rubriche
Sezione granfondo    
Inserito il 26 febbraio 2015 alle 12:32:46 da gazario. - Letto: (5181)

Claudia Gentili - Poliziotta, atleta, presidente

La bicicletta entra a far parte della sua vita quando ha già 27 anni, ma diventa una parte irrinunciabile della sua vita. Agonismo sì, ma soprattutto senso di libertà. Il carattere caparbio e la grande volontà di mettersi alla prova l'ha spinta ad intraprendere il progetto di costituire una squadra, il Team Giletti, di cui è presidente, oltre che atleta. E così la sua vita è ancora più impegnativa, dovendo far convivere tutti gli impegni con il suo lavoro di poliziotta. Ma i primi risultati sembrano indicare che ci sta riuscendo benissimo.

di Gianandrea Azario (foto di Play Full e archivio personale)

Claudia Gentili

Nata a: Roma
Il:
7 ottobre 1976

Stato civile: nubile

Squadre:
2007
Team HPB (amatore)
2008-2009
Team Bike Prato (amatore)
2010 Sintesi Vittoria Copparo Castelli (amatore)
2011 Team Guru Planet X Selle Italia (amatore)
2012 Prestigio Royal Team (amatore)
2013 Prestigio Came Team (amatore)
2014 Alè Cipollini Galassia (amatore)
2015 Team Giletti (amatore)


Principali vittorie (ultimi 4 anni):
2012 GF Colline di Montalbano (corto)
GF dell'Amore - Francesco Cesarini (lungo)
GF Val di Cecina (lungo)
La Sagrantino (lungo)
Fondo Vredestein Città di Riccione (lungo)
GF Selle Italia (lungo)
GF Costa Smeralda (lungo)
Dieci Colli Bolognesi (lungo)
Nove Colli (medio)
Marcialonga Cycling Craft (lungo)
GF Stelvio Santini (lungo)
2013 GF Firenze De Rosa (lungo)
GF Val di Cecina (lungo)
GF di La Spezia (unico)
Fondo Città di Riccione (lungo)
Nove Colli (lungo)
Maratona degli Appennini (lungo)
GF Damiano Cunego (lungo)
GF Eddy Merckx (lungo)
GF Giordana (medio)
Maratona dles Dolomites (lungo)
2014
GF Val di Cecina (lungo)
GF Liotto (lungo)
GF Eddy Merckx (lungo)
Sportful Dolomiti Race (lungo)
GF Scott (lungo)
GF Luca Avesani (lungo)
GF Chianciano Terme (lungo)
GF Sitè da Pria (unico)
GF Campagnolo Roma (unico)
2015
GF Internazionale di Laigueglia (unico)
Claudia Gentili ha iniziato alla grande la stagione 2015, vincendo la Granfondo Internazionale di Laigueglia alla fine di un bellissimo duello con Chiara Ciuffini. È il modo migliore per far conoscere la sua nuova squadra, il Team Giletti, di cui non solo è atleta, ma soprattutto colei che ha contribuito fortemente alla sua nascita, impegnandosi personalmente nel trovare aziende sostenitrici.

Claudia non è nuova a exploit di questo tipo, visto che negli ultimi anni ha vinto tutte le più importanti granfondo italiane (dalla Nove Colli alla Maratona dles Dolomites alla Sportful Dolomiti Race), ma crediamo che per lei questo successo abbia un sapore particolare.

Le abbiamo chiesto un po' del suo tempo, per far conoscere meglio dal pubblico il suo privato e per raccontarci cosa l'ha spinta ad intraprendere questa nuova avventura, che assorbirà parecchio del suo poco tempo libero, visto che è una poliziotta in servizio presso la Questura di Prato.

Ciao Claudia, innanzi tutto complimenti per il successo di domenica.

Ci puoi raccontare cosa ti ha spinto a metterti in gioco in prima persona per far nascere la tua nuova squadra, il Team Giletti?
Sono una persona alla quale piacciono le sfide. Nella vita, quando riesco a centrare un obiettivo che mi ero prefissata, automaticamente me ne creo un altro, più difficile ed ambizioso!!! Per la squadra è successa la stessa cosa. Grazie al sostegno di alcuni amici con i quali mi alleno il fine settimana, Sandro Bolognini (Maglificio Bolognini,) Romano Zenoni (ZR - Luci Forme E Colori), Antonio Parigi (Inox-Montaggi) del Team GENETIK e di Claudio DI SERIO (DINAN Sas), sono riuscita a perfezionare il progetto per la stagione 2015.

Giletti è un nome famoso nel campo dell'industria tessile e opera nel biellese. Come mai il suo interesse nel mondo del ciclismo e in un team amatoriale che ha radici in Toscana e non in Piemonte?
Ho conosciuto il sig. Emilio Giletti lo scorso anno ed in autunno gli ho illustrato il mio progetto e le mie idee per il 2015. Il progetto lo ha subito entusiasmato e coinvolto, tanto da voler essere il principale sponsor dell'omonimo team. Insieme stiamo portando avanti alcune idee molto interessanti e a breve lanceremo sul mercato una linea di calze per il ciclismo molto valida!


Sei personalmente coinvolta nella gestione del team e quanto tempo ti occupa?
Quanti tesserati avete? Il tesseramento è aperto a tutti oppure la scelta di chi ne può fare parte è di chi gestisce il team?
Sono presidente ed atleta del Team Giletti e mi occupo personalmente di tutto. Nella vita sono una maniaca del controllo e mi piace decidere ogni cosa in autonomia per cui anche per la squadra faccio lo stesso con grande caparbietà! In squadra siamo circa dieci tesserati, per lo più amici e cicloturisti che praticano il ciclismo per passione e per mantenersi in forma. Siamo solamente in quattro atleti a fare gare.


Come riesci a gestire il tuo tempo tra il tuo lavoro di poliziotta, gli allenamenti e tutti gli altri impegni (familiari e ora di gestione del team)? Che tipo di mansione svolgi presso la Questura di Prato? Sei spesso in pattuglia sulle strade? Esistono licenze particolari nei corpi di Polizia che danno la possibilità agli atleti di svolgere gli allenamenti nelle diverse discipline sportive in cui gareggiano?
Negli ultimi mesi faccio i salti mortali tra il mio lavoro, gli allenamenti e le serate passate al computer per gestire ed organizzare la squadra...effettivamente posso affermare tranquillamente che la mia vita sociale ultimamente ha fatto dei notevoli passi indietro!!!
Per quanto riguarda il mio lavoro, nei mesi “clou” delle gare, i miei superiori e colleghi mi vengono incontro per quanto riguarda i turni di servizio, per cui ho la fortuna di riuscire ad avere orari abbastanza regolari. A volte però mi può capitare la domenica sera, dopo una granfondo, di lavorare di pattuglia, ma non posso lamentarmi proprio, anche perché adoro il mio lavoro!


Ci puoi raccontare qualcosa della tua vita privata? Dove e quando sei nata? Che titolo di studio hai conseguito? Sei sposata? Come hai deciso di entrare nel Corpo di Polizia? Come è nata la tua passione per la bicicletta? Hai gareggiato nelle categorie giovanili e/o come professionista/dilettante?
A 21 anni sono andata via di casa per entrare in Polizia, il mio sogno fin da bambina. Fino al 2001 praticavo equitazione ed avevo il mio cavallo, ma poi grazie al mio ex ragazzo, a 27 anni, mi sono avvicinata al mondo del ciclismo e ne sono rimasta praticamente ammaliata. Sembrava che non avessi fatto altro nella mia vita che andare in bici! Non mi riferisco solo all'aspetto agonistico, ma soprattutto alle emozioni e al senso di libertà che una girata in bici può dare.

Passione, abnegazione, sacrificio, divertimento: cosa rappresenta per te il ciclismo e quanto è importante l'agonismo nella tua visione?
Il ciclismo mi ha cambiato la vita, ma soprattutto il modo di vedere la vita. Nel 2009 ho avuto una grave malattia ed ho rischiato di morire. Dopo 30 giorni di ospedale e sei mesi di cure, ho maturato la consapevolezza che, tra le tante cose che avevo rischiato di perdere, la bici rappresentava una parte molto importante. Quello è stato un momento di svolta per la mia vita, che ha subito una vera e propria rivoluzione. Partecipare alle gare ed ottenere risultati soddisfacenti richiede molti sacrifici e rinunce, che nel mio caso sono ampiamente appagati ogni volta che taglio il traguardo, avendo la consapevolezza di aver dato tutto quello che avevo... indipendentemente dal risultato.

Quante volte ti alleni durante la settimana e per quante ore complessivamente? Esci da sola o in compagnia? Hai un allenatore che ti propone dei piani di allenamento e utilizzi le moderne tecnologie (Powermeter....)? Curi l'alimentazione?
Sono una persona che durante il periodo delle gare conduce una vita molto regolare: a letto presto la sera, poche distrazioni e dieta ferrea…..UNA VECCHIETTA PRATICAMENTE!!! In genere faccio tre allenamenti di due, tre ore in settimana, mentre nel weekend mi piace uscire e fare distanza con il gruppo. Sono sempre una delle ultime persone a rientrare in casa dopo un allenamento la domenica, in quanto non ho nessuno ad aspettarmi per il pranzo, a parte la mia cagnolina Luna. Quando invece è brutto tempo mi alleno indoor presso il Centro Cycle City di Prato, dove ha sede anche l'azienda di bici Hego-Prodigy di Alessandro Maggini e Andrea Neri.


Quali sono a tuo giudizio i tuoi pregi, ciclisticamente parlando, e quali i tuoi difetti (se vuoi parlarne)?
Mi definiscono una ciclista completa. perché mi difendo un po' su tutti i terreni. In discesa poi sono anche troppa scatenata!!!

La vittoria in campo ciclistico cui sei più affezionata e perché?
La vittoria che ho nel cuore è la Maratona delle Dolomiti del 2010, il mio sogno e la mia rivincita dopo la malattia!

Raccontaci la gara di domenica a Laigueglia, caratterizzata da un fortissimo vento, che ha messo a dura prova tutti i partecipanti e che ha creato grossa confusione nelle fasi iniziali. Hai mai temuto che la vittoria potesse sfuggirti di mano?
Domenica scorsa c’era un gran vento e per fortuna nelle fasi iniziali sono riuscita ad evitare le cadute e a fare le salite con regolarità. Non penso mai alla vittoria né tantomeno ad averla in tasca fino a quando la ruota non oltrepassa la linea del traguardo. Durante la gara cerco solo di mantenere la concentrazione.

Quali sono i tuoi prossimi obiettivi ciclistici?
La partecipazione alle più importanti granfondo nazionali, come negli anni precedenti.

Hai un sogno nel cassetto che vorresti prima o poi realizzare?
Il consolidare nel tempo la squadra ed il rapporto con il sig. Giletti.

Grazie per la tua disponibilità ed in bocca al lupo per la stagione, sotto tutti gli aspetti, da atleta e presidente.

(26 febbraio 2015)
 

TI E' PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI SU FACEBOOK!!!