Articoli 
giovedģ 14 novembre 2019
Granfondo Randonneč Cicloturismo Appunti di viaggio Rubriche
Sezione granfondo    
Inserito il 24 luglio 2014 alle 13:31:43 da gazario. - Letto: (4198)

Olga Cappiello - senza bici non ci so stare

La sua grandissima passione per la bici l'ha portata a correre in tutte le categorie e continua a darle una sensazione di gioia e libertà, cui non ha intenzione di rinunciare. Dice, con grande modestia, che facendo tanti chilometri alla fine si ottengono anche dei buoni risultati, ma, secondo noi, non è da tutti ottenere cinquanta vittorie con la stessa squadra in granfondo e mediofondo, come è riuscita lei in cinque stagioni.

di Gianandrea Azario (foto di Play Full Nikon, bormio.info e archivio personale)

Olga Cappiello

Nata a: Melfi (Pz)
Il: 11 aprile 1963
Residente a: Torino

Titolo di studio: Diploma di maturità scientifica

Stato civile: sposata

Squadre amatoriali:
1987: Cicli Martinetto - Ciriè - amatore
1988: Cicli Sannino - amatore
1989: Team Salvadori - elite
1990: ABC Edil - Lombardia - elite
1991-1993: Marca Trevigiana - Veneto - elite
1994-1995: Team Lavori Edili - Milano - elite
1996: Team Cerrini - Bagni di Lucca - elite
1997: Team Williams - Modena - elite
2000: Cicli Colomba - Pinerolo - amatore
2001: Team Mobili Nota - Torino - amatore
2002: TNT Traco - Pinerolo - amatoriale
2003-2004: Cicli Licheri - Torino - amatore
2005: Team Edilcase - amatore
2006: Team sintesi 96 - amatore
2007-2008: Team Edilcase 05 - amatore
2009-2010: Team Cinelli Glass'nGo - amatore
2011: Ph Sette - amatore
2012-2013: Team Cinelli Glass'nGo - amatore
2014: Team Cinelli Santini - amatore

Principali vittorie nelle granfondo:
2007
Gf Città di Albenga (percorso unico), GF Città di La Spezia (MF), GF Gepin Olmo (GF), GF Perini - Coppa Piacentina (MF), GF Stockapler (MF), GF Ultrapadum (MF), GF Bra - Bra (MF), Giro delle Valli Monregalesi (MF), Marcialonga Cycling (MF), GF Saint Vincent (MF), Kappa Marathon (MF), Maratona dles Dolomites (MF), GF Prealpi Biellesi (MF)
2008
GF Cittò di Loano (percorso unico), Giro delle Valli Monregalesi (MF), Kappa Marathon (MF), GF Fausto Coppi (MF)
2009
GF Gepin Olmo (GF), GF Città di Camogli (GF), GF Bra -Bra (GF), Gf dell'Acquese (GF), GF Saint Vincent (GF), Kappa Marathon (GF), GF Prealpi Biellesi (GF)
2010
GF Città di Camogli (percorso unico), GF Gepin Olmo (percorso unico), GF Dolci Terre di Novi (GF), GF Bra - Bra (GF), GF Saint Vincent (GF), Giro delle Valli Monregalesi (GF), Kappa Marathon (GF), GF Alta Langa (corto)
2011
Kappa Marathon (MF), GF Sitè da Pria (percorso unico)
2012
GF Città di Loano (percorso unico), GF Val di Cecina (GF), GF Internazionale di Laigueglia (percorso unico), GF Perini - Coppa Piacentina (GF), GF 3 Laghi (GF), Città di Casella (GF), Giro delle Valli Monregalesi (GF), Vigneti d'Oltrepo Marathon (GF), GF Saint Vincent (GF), GF Prologo Giovanni Lombardi (GF), La Fausto Coppi Selle S. Marco (GF), GF Nocciola Alta Langa (GF), GF Sitè da Pria (percorso unico)
2013
GF Città di Loano (percorso unico), GF Dolci Terre di Novi (GF), Vigneti d'Oltrepo Marathon (GF), GF Gepin Olmo (percorso unico), GF Bra - Bra (GF), Nove Colli (MF), Giro delle Valli Monregaledi (GF), GF Prologo Giovanni Lombardi (GF), GF Sant'Angelo Lodigiano (GF), Cervino Cycling Marathon (GF), La Fausto Coppi Selle San Marco (GF), La Montblanc (GF), GF Nocciola Alta Langa (GF), GF 105 Noberasco (percorso unco), GF Sitè da Pria (percorso unico)
2014
GF Città di Alassio (percorso unico), GF Città di Camogli (percorso unico), GF Dolci Terre di Novi (GF), GF Stelvio Santini (MF), Vigneti d'Oltrepo Marathon (GF), Cervino Cycling Marathon (GF), La Montblanc (MF)
Ciao Olga,
a La Montblanc hai ottenuto la cinquantesima vittoria in manifestazioni fondistiche in sella ad una bici Cinelli, un segno di grandissima continuità e sicuramente della grande passione che metti in questo sport, ancora più sottolineate dal fatto che il numero delle tue vittorie nelle granfondo e mediofondo è ben maggiore, visto che hai iniziato a correre in queste manifestazioni in squadre differenti da quella in cui sei attualmente tesserata e nel 2011 ti sei presa un "anno sabbatico", in cui, passando ad un altro team, hai gareggiato meno, probabilmente con uno spirito meno agonistico, pur togliendoti comunque qualche bella soddisfazione.


A proposito, hai contato quante sono le tue vittorie complessivamente?
Sinceramente non lo so, ma calcolando che dal 2005 al 2008 vincevo ogni anno circa 7/10 tra mediofondo e granfondo, fai tu il conto (il nostro conteggio porta a più di 80 vittorie, ndr)!


Facciamo un podio di queste cinquanta vittorie. Quali sono le tre a cui sei più affezionata e per quale motivo?
Sicuramente la vittoria più bella per me è stata la Granfondo di Laigueglia del 2012, con la quale ho ritrovato nuovamente la grinta, dopo un 2011 sabbatico. Poi la vittoria nel percorso di mediofondo della Nove Colli del 2013 e quella di quest’anno sul percorso medio della Stelvio, perché era presente lo sponsor Santini!

Cinquanta vittorie con lo stesso marchio di biciclette significano soprattutto una grossa fedeltà alla squadra a cui sei tesserata. È così? Cos'è che ti lega in modo particolare a questo team?
Sono entrata in questo team nel 2009, da allora mi sono legata tantissimo al gruppo, sia nei momenti legati alla partecipazione alle gare che nella vita privata. Ho trovato dei veri amici!

Il fatto che tu vinca spesso e quasi sempre tu vada sul podio significa che sei un'agonista e che quindi dietro il tuo dolce sorriso si cela una grinta eccezionale, che ti ha portato al successo anche in momenti in cui forse non eri la più in forma e magari avevi anche con qualche piccolo problema fisico. Eppure, conoscendoti personalmente, penso di poter affermare tranquillamente che per te il ciclismo non è solo agonismo, lo pratichi perché ti dà gioia, indipendentemente dalle gare e dal risultato. Mi confermi che è così? Cosa rappresenta la bici per te?
Hai detto bene, la bici per me è gioia e libertà, la pratico perché mi fa star bene e ogni gara diventa una sfida con me stessa! Chiaramente quando si dedica tanto tempo a questo sport, si ottengono anche ottimi risultati.

Ti è mai venuta voglia di smettere oppure la tua passione è tanto grande che il detto "senza bici non ci so stare" ti calza a pennello?
Si mi è venuta voglia di smettere con le corse, ma non di andare in bici, ad esempio nel 2011. Ma poi mi sono accorta che le gare mi mancavano!

Se non sbaglio questa ormai è la tua decima stagione nel mondo delle granfondo. Cosa è cambiato secondo te in meglio e cosa è cambiato in peggio in questo periodo?
Sicuramente oggi ci sono molte più granfondo di quando ho iniziato e si può correre ogni domenica con ampia scelta, questo è positivo! Ma siamo diventati tutti più professionali e questo, per alcuni aspetti, lo ritengo eccessivo: certe esasperazioni non le capisco, sono a favore di una competizione che dovrebbe essere più amatoriale.

Si parla tanto di agonismo esasperato nelle granfondo. Tu che ne pensi?
Appunto come dicevo prima, non lo ritengo giusto e normale per gare che dovrebbero essere divertimento e passatempo.

La tua esperienza nel mondo del ciclismo è molto ampia, visto che dal 1989 al 1997 hai gareggiato anche tra le professioniste, prendendo parte anche a otto Giri d'Italia e due Tour de France, in maglia azzurra. Che consigli ti sentiresti di dare ad una giovane che inizia ora a frequentare il mondo del ciclismo agonistico?
Il vero agonismo deve essere praticato nel mondo professionistico, e lì che bisogna mettere tutta la propria volontà per emergere! Se è giovane, dotata ed ha la possibilità di passare professionista, le direi di provare!

C'è ancora una gara particolare che ti piacerebbe vincere?
Nel 2007 vinsi il percorso medio delle Dolomiti. Mi piacerebbe vincere il lungo, ma so che alla mia età non sarà più possibile.


E il sogno nel cassetto rimane sempre quello di andare a vivere in un posto caldo? Immagino però che sarà un posto dove potrai pedalare, perché non ti vediamo proprio lontano da una bicicletta.
Quello è il mio sogno e non è detto resti solo un sogno!

Grazie per il tempo che ci hai dedicato e in bocca al lupo per le prossime gare
Grazie a te

A quei pochissimi che non conoscessero ancora Olga, suggeriamo di leggere la precedente intervista che ha rilasciato a GranfondoNews, due anni fa, quando ci ha raccontato la tua storia.

(24 luglio 2014)
 

TI E' PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI SU FACEBOOK!!!