Articoli 
giovedě 14 novembre 2019
Granfondo Randonneč Cicloturismo Appunti di viaggio Rubriche
Sezione granfondo    
Inserito il 11 aprile 2014 alle 15:37:27 da gazario. - Letto: (2356)

Granfondo Selle Italia – La Via del Sale: la grande festa di inizio stagione

Oltre 3.600 classificati nella classica romagnola che rappresenta l’antipasto della mitica Nove Colli. Molte manifestazioni collaterali e percorsi alla portata di tutti per quella che per molti rappresenta il via della stagione delle granfondo 2014.

 

 

 

(A cura della Redazione di GranfondoNews.it, foto di Play Full Nikon)

La Granfondo Selle Italia – La Via del Sale di Cervia rappresenta l’anticipazione di quella che sarà la grande festa del granfondismo italiano, ovvero l’ormai mitica Nove Colli. Si svolge infatti nelle stesse zone, passando su alcune delle strade del percorso più leggendario d’Italia, ma soprattutto mette a disposizione dei partecipanti molti degli ingredienti che hanno fatto la fortuna della manifestazione di Cesenatico.

E così, quasi ad imitare la sorella maggiore che esaurisce ormai i dorsali a disposizione in poche ore, anche per la gara di Cervia c’è la corsa ad accaparrarsi un posto in griglia, tanto che ormai da parecchi mesi si era raggiunto il tutto esaurito.

Se si chiede agli affezionati perché continuano a venire a questa manifestazione, la risposta che si ottiene è che è l’occasione di partecipare ad una grande festa, di gustare i sapori e l’ospitalità della Romagna e di rivedere gli amici dopo la lunga pausa invernale. Infatti per molti, soprattutto per coloro che risiedono nel Nord-Est, la Selle Italia è il primo appuntamento della stagione granfondistica.

Il fulcro della manifestazione è il Fantini Club, dove si svolgono le numerosissime manifestazioni collaterali. Molto apprezzata la mostra fotografica di Roberto Bettini, celebre fotoreporter delle gare professionistiche, dedicata a Marco Pantani nel decimo anniversario della sua scomparsa, intitolata “Il Mio Pantani”. Per i più piccoli la possibilità di partecipare ad una pedalata insieme ai loro familiari ed in compagnia della mascotte di Mirabilandia e un percorso ad ostacoli per effettuare una divertente gimcana.

Alle ore 17.30 si tiene la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2014, presente tra gli altri il prof. Giovanni Paganelli, direttore della Medicina Nucleare dell’IRST-IRCCS, che grazie alla granfondo, tramite la vendita di duecento pettorali Charity e la Serata Charity, ha sostenuto il Progetto IART, per lo studio di una nuova tecnica di cura dei tumori al seno.

La Selle Italia è celebre anche perché il sabato si svolge la gara a cronometro di due chilometri, valevole per l’assegnazione della griglia d’onore.
Chi è arrivato a Cervia il sabato non ha quindi problemi a passare una bella giornata con tanti differenti piacevoli momenti .

La domenica mattina le griglie si popolano già di buon ora. Il clima è piacevole, vista la giornata di sole e la temperatura non eccessivamente calda. Gli oltre 3.600 ciclisti iscritti hanno la possibilità di scegliere tra tre percorsi, il lungo di 150 chilometri caratterizzato dalle salite di Montecavallo, Ciola, Montevecchio e Colinello, il medio da 107 chilometri che taglia le due salite centrali del percorso lungo ed il corto di 77 chilometri, senza classifica, caratterizzato dalla sola salita del Polenta. Tra gli ospiti pronti al via l’ex calciatore Fabrizio Ravanelli, il Diablo Claudio Chiappucci, Mirko Tedeschi, Fabrizio Failli e Matteo Marzotto.

Alle ore 8:00 in punto si parte e per tutta la gara la velocità è sostenutissima, vista la poca selettività del percorso. Infatti gli arrivi a Cervia avvengono a gruppi molto numerosi e per le posizioni di vertice sono decisivi gli ultimi chilometri di gara.

Sul percorso lungo si impone Federico Castagnoli  (Cicli Copparo) davanti a Alfonso Falzarano (Velo Club Maggi 1906) e Marco Morrone (Team Cannondale-Gobbi-FSA), mentre la gara femminile vede il successo di Chiara Ciuffini (Gobbi-MG. K Vis-LGL-More-Energy Life-Somec), che precede nell’ordine Claudia Gentili (Alè Cipollini Galassia) e la compagna di squadra Marina Ilmer. Per Chiara è il quinto successo di questa stagione ed ha un valore particolare, visto che giunge nel quinto anniversario del terremoto dell’Aquila che l’ha costretta per un lungo periodo ad abbandonare la sua casa.


Sul percorso medio si aggiudica la vittoria Fabrizio Amerighi (Borello Cycling Team) su Moreno Giulianelli (Frecce Rosse) e DavideMagon (Team Syntec). In campo femminile dominio di Astrid Schartmuller (Gobbi-MG. K Vis-LGL-More-Energy Life). Gli altri due gradini del podio sono appannaggio di Serena Gazzini (L’Arcobaleno Carraro Team) e di Sandra Marconi (Cicli Copparo).

Per concludere la festa un ricco pasta party, presso il Fantini Club, dove tutti hanno la possibilità di raccontarsi le avventure di giornata e gioire dell’esperienza vissuta, pronti a ritornare in Romagna a maggio per la Nove Colli e il prossimo anno per la diciannovesima edizione della Selle Italia.

Le classifiche complete possono essere consultate sul sito Winningtime, mentre potete leggere la cronaca della gara a questo link. E' anche disponibile la photogallery dell'intera manifestazione.

(11 aprile 2014)

 

 

TI E' PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI SU FACEBOOK!!!