Il Circuito tutto Acsi che abbraccia 7 Regioni. 

18 novembre 2020 -  La fiammante compagine del nuovo circuito che porta il nome del brand mantovano è finalmente ufficiale: 12 manifestazioni, fra le più partecipate e apprezzate nel panorama amatoriale italiano, si uniscono per formare, sotto l’egida Acsi, il Nalini Road Series.

Sette regioni toccate dal tour in sella che Nalini ha scelto di mettere in campo, con il coordinamento di Acsi Ciclismo, per una nuova stagione del pedale, il 2021, sotto il segno della rinascita e della celebrazione della grande passione che le unisce.

Ad aprire le danze sarà la Liguria, il 28 febbraio a Laigueglia per poi passare, il 21 marzo, nel cuore di Ferrara con la Gran Fondo del Po e proseguire con la Gran Fondo del Sale, il 18 aprile a Cervia, e la bolognese Basso Dieci Colli, il 25 aprile.

Tappa in Veneto con la Gran Fondo Liotto il 2 maggio, per poi passare nelle Marche, a San Benedetto del Tronto, il 9 maggio e successivamente in Romagna con gli Squali il 16 maggio.

Il Trentino accoglierà i ciclisti e le cicliste il 30 maggio con la Marcialonga Craft, mentre la Toscana sarà teatro di due prove del circuito: il 2 giugno a Pomarance con la Green Fondo di Paolo Bettini e il 20 a Pistoia con la cicloturistica di Edita Pucinskaite.

Il viaggio attraverso nuovi scenari d’incanto proseguirà alla volta di Aprica, con i mostri sacri Gavia e Mortirolo il 27 giugno per poi chiudere in bellezza nuovamente nelle Marche, dopo lo stop di luglio e agosto, con la Michele Scarponi, a Filottrano il 26 settembre.

Nalini ha realizzato, esclusivamente per coloro che sceglieranno di far parte del suo challenge, una collezione, la NRS Protection, con capi personalizzati top di gamma, made in Italy, estremamente tecnici, protettivi, perfetti quindi per essere utilizzati durante gli allenamenti in vista delle gare, il cui pregio e valore compenseranno ampiamente l’abbonato per la preferenza accordata al neonato circuito.

Nalini ritorna al fianco degli amatori con un ambizioso progetto che nasce soprattutto grazie alla collaborazione con Acsi Ciclismo” ha dichiarato Alessandro Mantovani, amministratore delegato del marchio mantovano “Il nostro obiettivo non sarà unicamente far conoscere le nuove soluzioni Nalini, ispirate dall’esperienza diretta con i professionisti e messe a disposizione degli amatori, ma, innanzitutto, promuovere e far conoscere attraverso i nostri canali le splendide manifestazioni che hanno aderito con entusiasmo al circuito”.

"La voglia di tornare alle nostre vite e alla normalità è forse il desiderio più grande di tutti” sono le parole del responsabile nazionale Acsi settore ciclismo Emiliano Borgna “I ciclisti sognano di ritornare alle loro manifestazioni. Per questo abbiamo accolto con grande entusiasmo la richiesta dello Staff Nalini di patrocinare questo circuito, con l’obiettivo che possa portare maggior interesse verso i nostri eventi. L'idea è davvero degna di risalto. Per festeggiare un traguardo incredibile come quello del 50° anno di attività i più avrebbero pensato alle cose più svariate. In Nalini invece vogliono fare un regalo ai nostri ciclisti mettendo a disposizione una collezione dedicata al circuito per essere vicini ai praticanti, portando loro il meglio della collaborazione avuta con i campioni che hanno fatto la storia del ciclismo professionistico. Buone pedalate a tutti!".

Si ricorda che, oltre ai preziosi premi messi a disposizione dal title sponsor in base alle tipologie di abbonamento scelto, i primi 70 ad iscriversi acquisiranno automaticamente il diritto di partire dalla griglia di merito in tutte le manifestazioni previste nel calendario.

Sarà possibile abbonarsi sul sito ufficiale del circuito www.naliniroadseries.com a partire da sabato 21 novembre.

A bordo del team Nalini Road Series: Liotto Bikes, Winning Time e Recoaro (partner tecnici), INBICI Magazine (partner media), ai quali va un ringraziamento speciale per aver creduto nel progetto sin dal suo esordio.

Facebook: https://www.facebook.com/naliniroadseries/ - Instagram: https://www.instagram.com/nalini_road_series/ - Sito ufficiale: www.naliniroadseries.com

Calendario NRS 2021
28 febbraio: Granfondo Laigueglia Lapierre; Laigueglia - Liguria
21 marzo: Granfondo del Po; Ferrara - Emilia-Romagna
18 aprile: Granfondo Via del Sale; Cervia - Emilia-Romagna
25 aprile: Granfondo Basso Dieci Colli; Bologna - Emilia-Romagna
02 Maggio: Granfondo Liotto Città di Vicenza; Vicenza - Veneto
09 Maggio: Granfondo San Benedetto del Tronto; San Benedetto del Tronto - Marche
16 Maggio: Granfondo Squali Trek; Cattolica e Gabicce Mare - Emilia-Romagna
30 Maggio: Marcialonga Craft; Predazzo - Trentino
02 Giugno: Greenfondo Paolo Bettini; Pomarance - Toscana
20 Giugno: Granfondo Edita Pucinskaite; Pistoia - Toscana
27 Giugno: Granfondo Gavia e Mortirolo; Aprica - Lombardia
26 settembre Gran Fondo Michele Scarponi; Filottrano - Marche

 

In previsione della partecipazione al circuito di cui Nalini, partner storico della manifestazione dei fratelli Liotto, sarà title sponsor, la granfondo vicentina si sposta a domenica 2 maggio 2021.

16 novembre 2020 - In previsione della partecipazione al neonato circuito di cui Nalini, partner storico della manifestazione dei fratelli Liotto, sarà title sponsor, la gran fondo vicentina comunica una nuova data: domenica 2 maggio 2021.

Il cambio è stato dettato esclusivamente dall’intento di non creare sovrapposizioni con altri eventi in calendario, così da mettere in condizione tutti gli iscritti e gli appassionati di partecipare alle loro gare preferite senza rinunce.

In una fase storica di grande difficoltà e di sofferenza collettiva, una ritrovata progettualità, nuovi standard di sicurezza sempre più elevati e la ferma volontà di fare dell’edizione 2021 un evento indimenticabile sono già i primi obiettivi prefissati dal Comitato Organizzatore.

Luigina, Doretta e Pierangelo Liotto augurano alle famiglie di superare quanto prima, tutti uniti, questa lunga prova di resistenza, dando l’appuntamento ai ciclisti e alle cicliste per la grande festa di domenica 2 maggio 2021.

A causa del nuovo DPCM il Comune di Diano Marina ha preferito non dare il consenso per la cronometro del sabato, salvaguardando la granfondo.

Confermata la Granfondo Diano Marina del 25 ottobre

Confermata la Granfondo Diano Marina del 25 ottobre

18 ottobre 2020, Diano Marina (Im) – Visto il nuovo DPCM, il Comune di Diano Marina ha ritenuto opportuno non dare il consenso per lo svolgimento della Cronometro Individuale programmata per sabato 24 ottobre, evento collaterale la Granfondo Diano Marina di domenica 25.

Le strade bloccate per parecchio tempo e il rischio di assembramenti del pubblico per godersi lo spettacolo delle bici che lottano contro il cronometro, hanno imposto una linea di prudenza in amministrazione comunale, preferendo limitare gli eventi alla sola Granfondo Diano Marina – Memorial Goffredo Bonifazio, che resta CONFERMATA per domenica 25 ottobre, con partenza da corso Roma alle ore 10.30.

 

Le prove restanti del Trofeo Loabikers

25 ottobre – Granfondo Diano Marina

8 novembre – Pietra Ligure Cycling Marathon


 Tutti i dettagli si trovano nella pagina dedicata del sito del Gs Loabikers

CONTATTI

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.loabikers.com

tel. 3356872887

Nonostante gli sforzi e le raccomandazioni del Comitato Organizzatore, il Comune di Diano Marina non concede l'autorizzazione alla Granfondo di Diano Marina del 25 ottobre. Di conseguenza il Gs Loabikers annulla anche la Pietra Ligure Cycling Marathon e dichiara chiuso il circuito.

Il Trofeo Loabikers è terminato.

Il Trofeo Loabikers è terminato.

20 ottobre 2020 – Ha provato in tutti i modi, il Gs Loabikers, a salvare il Trofeo Loabikers e portarlo al termine, ma le ultime disposizioni del governo hanno messo timore agli amministratori locali, caricandoli di responsabilità, così il Comune di Diano Marina (Im) non ha concesso il nulla osta allo svolgimento della Granfondo Diano Marina del prossimo 25 ottobre.

Sono state avanzate tutte le soluzioni per il mantenimento del distanziamento sociale sia in griglia, incanalando gli atleti a un metro di distanza tra una fila e l'altra, così come l'arrivo e tutte le varie fasi, ma il sindaco ha optato di non rischiare.

Visto che da qui a quindici giorni la situazione sarà sicuramente in peggioramento e non in miglioramento, il Gs Loabikers ha optato per annullare anche la Pietra Ligure Cycling Marathon di domenica 8 novembre e di dichiarare chiuso il circuito.

«Abbiamo provato in tutti i modi a portare a termine il circuito, ma l'ultimo DPCM ha caricato le amministrazioni locali di troppa responsabilità, per cui il sindaco di Diano Marina non se l'è sentita di autorizzare la manifestazione – sono le parole di Piernicola Pesce, presidente del Gs loabikers –, inoltre dato che non vediamo un roseo futuro da qui a quindici giorni, abbiamo preferito terminare il circuito».

Gli abbonati 2020 avranno così o uno sconto per l'abbonamento 2021, oppure le due singole iscrizioni già garantite per il 2021.

Per quanto riguarda la premiazione di circuito, vale la classifica dopo la quarta prova, mentre luogo e data verranno definiti non appena terminerà la fase di emergenza e saranno nuovamente possibili feste e convegni.

«Un ringraziamento personale – conclude Pesce – va agli abbonati che ci hanno dato fiducia fino all'ultimo partecipando alle gare autunnali, dimostrandoci così il loro affetto e apprezzamento per il nostro lavoro»

 

Tutti i dettagli si trovano nella pagina dedicata del sito del Gs Loabikers

CONTATTI

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.loabikers.com

tel. 3356872887

Finale a tutto sprint per il Giro di Sardegna come racconta Michele Bazzani. 

16 ottobre 2020 - Questa edizione del Giro di Sardegna si conclude con una tappa sprint, che parte dal lungomare di Alghero per concludersi sulle alture di Villanova Monteleone. C’era tanta voglia di correre e di gareggiare stamani in griglia. Finalmente i raggi di sole tornano a risplendere sulla corsa sarda, dopo giorni di maltempo. L’annullamento della tappa di ieri, per frane e allagamenti, aveva lasciato un po’ di delusione sui volti dei ciclisti, che almeno avevano potuto beneficiare di un po’ di recupero.

I cannoni sul lungomare di Alghero ispirano i corridori che subito dopo il via, dato sulla stupenda strada panoramica verso Bosa, sparano i primi colpi. Si accendono le scaramucce, di cui tento di rendermi protagonista, ma sarà la dura salita della Speranza a fare da giudice. La selezione diventa implacabile e, ancora una volta, saranno i nomi forti di questo Giro ad emergere. Lo sforzo profuso non impedisce di ammirare il panorama attorno, con il mare di un blu intenso che si abbassa sotto le nostre ruote pur restando sempre in vista via via che si sale. Breve discesa e poi ancora su, stavolta su pendenze più amiche, per raggiungere il traguardo.

Qui si presenteranno, assieme, spartendosi il bottino, il tedesco Daniel Debertin, vincitore di tappa e secondo in classifica, e il novarese Marcello Ugazio che porterà a casa questo Giro di Sardegna. Tra le donne registriamo l’ennesimo assolo della piccola e forte scalatrice cuneese Annalisa Prato, ma è degna di nota la prestazione della tenace Maria Cristina Prati che con la consueta grinta, conquista il secondo posto. Particolarmente bello sarà anche il rientro in hotel che, complice la bella giornata di sole, quasi tutti i partecipanti faranno in bici, chi scendendo la panoramica Scala Piccada, chi allungando ad ammirare le verdi acque del Lago del Cuga.

Poi le ricche premiazioni finali, che fanno calare il sipario su quest’edizione speciale del Giro di Sardegna. Pareva impossibile, all’inizio, con la complessa situazione sanitaria in atto portarlo in fondo. Eppure, anche stavolta, lo staff guidato da Antonio Scarpitti è riuscito nel miracolo. A tutti loro va il ringraziamento dei ciclisti e delle loro famiglie, che hanno potuto assaporare una settimana a base di sport e amicizia, in una terra favolosa. Scende sempre un velo di tristezza, quando giunge il momento di partire, ma stavolta ci consoliamo con la breve attesa che ci separerà dalla prossima edizione. Tra sei mesi saremo ancora qui, arrivederci Sardegna!

Foto e testo Michele Bazzani

 

Free Joomla! template by L.THEME